Mamma texana dona 325 litri di latte materno e entra nel Guinness dei Primati

latte-maternoSi parla spesso di latte materno venduto sul web, poco sicuro e privo di controlli. Se si decide di percorrere questa via, è sempre consigliabile fare riferimento alle banche del latte ufficiali che raccolgono il latte donato, alle quali si possono rivolgere tutte le mamme che non possono allattare al seno ma desiderano alimentare il proprio piccolo con il latte materno -anche se non proprio- invece che con quello artificiale.

E proprio di latte materno donato si parla in queste ultime ore. Proviene dagli States la notizia della mamma texana Alicia Richman che per la grande quantità di latte prodotta per il suo piccolo ha deciso di donare la quantità in eccesso per solidarietà. Ha consegnato ben 325 litri di latte alla Texas Milk Bank, banca no-profit che raccoglie le donazioni del latte materno per i neonati in condizioni critiche e prematuri.

Il latte donato nel periodo tra giugno 2011 -mese in cui è diventata mamma- e marzo 2012, è stato utilizzato per alimentare i neonati in terapia intensiva che le madri non possono o non vogliono allattare. E ora grazie alla mega produzione Alicia Richman è entrata nel Guinness dei Primati.

Il suo latte ha nutrito "centinaia, o forse, migliaia di bambini prematuri negli Stati Uniti," afferma Amy Vickers, direttore esecutivo della banca del latte. Dal canto suo la Richman appare entusiasta del gesto:

"Sono così grata di essere in grado di aiutare non solo il mio bimbo, Drake, ma tutti i bambini che ne hanno bisogno e sono malati"

La ragazza dice di aver accettato di entrare nel Guinness dei Primati solo per stimolare e incoraggiare le mamme che hanno latte in più a donarlo presso le banche ufficiali. In effetti, perchè sprecare un alimento così prezioso?

Via | Huffingtonpost
Foto | Getty Images

  • shares
  • Mail