Dopo un ritocco al seno le possibilità di tradimento aumentano

ritocco al senoVi dirò subito che l’associazione a me sembra piuttosto semplicistica. Ditemi voi cosa ne pensate. Un chirurgo estetico romano ha sottoposto un questionario alle sue pazienti dopo sei mesi dall’intervento di chirurgia plastica al seno per aumentarne la taglia e le deduzioni lasciano a bocca aperta.

Analizzando le risposte è giunto ad una conclusione che certo c’era da aspettarsi: le donne che si fanno ingrandire il seno lo fanno per ritrovare una femminilità che sentivano ridotta o parziale e vivono l’operazione come un grande cambiamento psicologico oltre che fisico.

Si sentono più donne, acquistano abiti che prima non si permettevano e si mostrano più aperte e sicure di sé nei confronti degli uomini. E fin qui, possiamo essere d’accordo. Ma da qua a dire che le donne che si fanno aumentare il seno sono più propense al tradimento, solo perché attirano di più gli sguardi degli uomini (ammesso che sia vero), è un’affermazione che suona troppo categorica.

L’intenzione di tradire si manifesta dunque automaticamente alla presenza di maggiori attenzioni da parte di un maggior numero di uomini o non dipende più dalla volontà di farlo della donna a prescindere dalla taglia di reggiseno che porta e più legata alle condizioni della sua relazione in corso?

Foto | Flickr

  • shares
  • Mail