Plastica al seno: se, quando e perché farla?

plastica senoSi discuteva, qualche post fa, delle motivazioni che spingono una donna a sottoporsi ad un intervento di chirurgia plastica, specialmente se puramente migliorativo e psicologicamente determinato, senza alcuna necessità fisica o funzionale. Alcuni di voi, tra i commenti, hanno posto l’accento sull’insicurezza come fattore determinante nella scelta.

Indubbiamente appare essere la prima causa, anche se declinata nelle sue molte forme – bisogno di piacere a se stesse, bisogno di piacere agli altri, esigenza di corrispondere ad un ideale diverso dalla realtà fisica che ci è toccata in sorte, influenza di modelli sbagliati, aspettative nel mondo dello spettacolo e non ultimo l’incitamento da parte di un compagno pretenzioso.

Quale, per voi, potrebbe essere ragione sufficiente e necessaria per affrontare i pericoli e i sacrifici connessi ad un intervento medico in nome della dea bellezza? Voi lo fareste, se spinte da una ragione che vi appare giusta anche se intorno a voi tutti vi si oppongono, accusandovi di superficialità?

Foto | Flickr

  • shares
  • Mail