Alla ricerca della vagina perfetta, con il bisturi tra le gambe

vagina perfetta
E' sempre stato l'uomo quello noto per la sindrome del "ce l'ho troppo piccolo" e la donna, al massimo, si è dichiarata preoccupata della grandezza delle proprie tette, per poi rivolgersi alla chirurgia estetica. Tanto che le operazioni al seno oggi fanno poco scalpore, ci siamo abituate anche a questo vezzo. Ma pare che adesso le donne ambiscano alla vagina perfetta, attraverso il taglio - diciamo così - delle sporgenze in eccesso.

Le signore di oggi, oltre all'Imenoplastica per ritornare vergini, vogliono una vagina liscia e tonica, e non sto parlando di depilazione full moon. Con un intervento di chirurgia le sporgenze delle labbra vengono eliminate, i tessuti ringiovaniti e anche il clitoride viene "limato" se troppo pronunciato.

La chirurgia vaginale labiale e clitoridea va di moda, e il modello di vagina perfetta, per cui vale la pena soffrire e avere un bisturi tra le gambe, lo si può scegliere attraverso un calco di gesso che illustra come sarà la vagina dopo l'intervento.

La donna si è evoluta, ha lottato per la propria indipendenza, ha ottenuto il diritto di voto, e poi? Poi, per strane fissazioni estetiche torna indietro a fenomeni assimilabili alle mutilazioni genitali femminili, con la differenza che la donna moderna, che vive in paesi civilizzati, ci mette del suo e taglia di sua spontanea volontà. Siamo giunti all'involuzione della donna via bisturi?

Giusto per fravi un'idea di come si arriva al volere un intervento di chirurgia vaginale, di cosa vuol dire farsi accorciare le labbra e di quanto orripilanti siano i calchi in gesso della vagina perfetta, vi segnalo gli episodi di The perfect vagina su Youtube, in inglese, in cui le protagoniste vanno alla ricerca della vagina perfetta, tra bisturi, cliniche, grandi e piccole labbra e clitoride da rimpicciolire.

Foto | Flickr

  • shares
  • Mail