Vibratori nel cassetto? No, sulla credenza in soggiorno

Pare che l'ultima tendenza in fatto di arredo esclusivo, sia esibire senza pudore e con disinvoltura la collezione di vibratori nella vetrinetta d'esposizione del salotto o dell'ingresso. Tanto per dare il giusto benvenuto ai nostri ospiti e far capire loro dove ahimè stanno per entrare, perdendo ogni speranza.

Che sia solo l'ennesimo eccentrismo di personaggi come i coniugi Beckham, oppure davvero una moda imperversante, forse non lo sapremo mai, ma rimane il fatto che mettere in bella vista oggetti prima tanto temuti, quanto ardentemente utilizzati in via segretissima, potrebbe denotare due cose: la fucilazione pubblica dei tabù sessuali femminili, oppure una falsa ostentazione di autoerotismo consapevole.

A forma di cetriolo, con funzione eiaculante, glitterato o pieno di diamanti, il vibratore farà quindi d'ora in poi la sua comparsa come soprammobile se volete in casa un arredamento trendy. Io suggerirei di provare l'effetto di questa nuova moda sulla suocera: si potrebbe fotografare la reazione della tradizione tutta italiana alla nuova sfacciataggine dei "giovani d'oggi". Quel che è sicuro è che per metterli in mostra, dovremo per forza armarci di fantasia e comprarne di belli oppure originali, sicuramente anche un poco costosi, altrimenti, che moda è?

Foto | Flickr

  • shares
  • Mail