Se le reliquie odorano di vaniglia non sono di Giovanna d'Arco.

giovanna d'arco reliquie false vaniglia
Sono una mummia, non sono una santa...

Oggi la notizia che mi ha colpito maggiormente (e qui molti commenteranno: caspita che spessore!) è che uno scienziato francese ha accertato che quelle che si credevano le reliquie di Giovanna d'Arco altro non sono che i resti di una mummia egizia risalente al quinto secolo prima di Cristo. Ma non è tanto il fatto in sè (anche se mi son chiesta: ma su che basi prendete fischi per ossa "sacre"?) che mi ha sorpreso, quanto la modalità di ricerca: hanno usato infatti il nasino super esperto di due mastri profumai fra cui Sylvaine Delacourt della maison Guerlain per individuare negli ossicini rinsecchiti un odore di vaniglia, a quanto pare indicativo di un corpo decomposto e non cremato o arso su rogo da folla inferocita.

Questo non mi rincuora affatto, se penso che ogni mattina mi faccio la doccia con ettolitri di Acqua alla Vaniglia di Body Shop...La gente da oggi, annusando la scia che mi lascio dietro, invece di pensare a un fatato mondo di pasticcini potrebbe pensare che nelle vicinanze c'è un cadavere...

In ogni caso, un pensiero va alla Pulzella d'Orleans senza più ossa: mia cara combattente piena di fede, il tuo ricordo è ben saldo, con o senza resti ufficiali...

  • shares
  • Mail