Il Trombamico, parliamone

trombamicoIl fenomeno del Trombamico, ovvero l'intessere una relazione sessuale più o meno duratura con un amico di cui ci si professa non innamorate, è sempre più diffusa. Sarà perché la relazione uomo-donna diventa sempre più difficile, sarà perché ci si parla molto di più su Facebook che nella vita reale, sarà perché l'amico è a portata di mano e mai si rifiuta, sarà per l'accordo comune e l'impressione di avere meno responsabilità in una storia senza impegno di quelle che vanno di moda oggi, che sempre più ragazze hanno il Trombamico.

Il Trombamico di solito ci conosce, sa tutto di noi, ci dà buoni consigli sugli uomini da cui siamo prese e che non riusciamo a conquistare, tutto in cambio di una sana trambata ogni tanto, cercata di comune accordo. Che si sa, fa bene all'umore, alla pelle, ridona il sorriso e ci rende più produttive sul lavoro.

In onore al trombamico è nato il nuovo sito Trombamico, un sito per parlare e discutere del fenomeno. Ci si trovano storie di tutti i tipi, trombamicizie finite in matrimonio, trombamicizie finite - come il più delle volte accade - quando uno dei due trova una persona di cui si innamora, trombamicizie che distruggono l'amicizia, e varie ed eventuali fenomenologie di questo rapporto a metà tra amicizia e amore, ops, amicizia e sesso.

Se per caso una mattina doveste svegliarvi nel letto del vostro migliore amico e doveste essere prese da dubbi e seghe mentali che generalamente fanno capolino tra il caffè e il lavaggio dei denti mattutini, un giro su Trombamico.com vi tranquillizzerà: non siete le uniche, non siete le sole, il senso di colpa è dannoso e controproducente, e così via. Sempre che alla storia del trombamico ci crediate e non vi stiate prendendo in giro da sole perché in realtà l'amico vi piace, a letto e non.

Foto | Flickr

  • shares
  • Mail