Il maxiorgasmo del 22 dicembre

La notizia fa sorridere. Donna Sheehan e Paul Reffer, una coppia storica di pacifisti americani di San Francisco, lanciano per il 22 dicembre una singolare iniziativa contro la guerra, il Synchronized Global Orgasm, ovvero una giornata di orgasmo sincronizzato che liberi un gigantesco flusso di energia positiva. La data non è scelta a caso, ma

di fpdr


La notizia fa sorridere. Donna Sheehan e Paul Reffer, una coppia storica di pacifisti americani di San Francisco, lanciano per il 22 dicembre una singolare iniziativa contro la guerra, il Synchronized Global Orgasm, ovvero una giornata di orgasmo sincronizzato che liberi un gigantesco flusso di energia positiva. La data non è scelta a caso, ma coincide con la partenza di due navi della Marina americana alla volta del Golfo Persico, in odore di manovra anti-Iran. L’invito è rivolto a tutti i pacifisti del mondo, che sono chiamati all’orgasmo e a una successiva e pacifica pausa meditativa. Perchè, come sostengono gli organizzatori,

E’ venuto il momento di cambiare l’energia della Terra.

Come nel caso del fenomeno degli abbracci gratis, possiamo constatare che attraverso il web si diffondono continui inviti a “usare” consapevolmente e politicamente l’amore e l’affetto, di qualunque orientamento siano, in modi persuasivi, spettacolari e creativi. Lo scopo di queste inziative che trovano eco sulla stampa mondiale è la promozione di significati sociali e di messaggi positivi: una convivenza “a misura d’uomo” in una società inaridita, la pace al posto della guerra, la messa a valore delle differenze, la multiculturalità, lo sviluppo sostenibile e il rispetto dell’ambiente.

Forse sarà il caso di prestare ascolto a questi inviti, andando al di là delle facili nostalgie hippie in stile “peace and love”. Potete leggere i dettagli su repubblica.it e sul sito del Corriere della Sera.