Lindsey Vonn, la sciatrice che voleva gareggiare con gli uomini

È carina, giovane, biondissima ed è una campionessa americana di sci che ha vinto 4 coppe del mondo, 2 mondiali e 1 oro olimpico, un palmares di tutto riguardo insomma. Tanto che lei, Lindsey Vonn, ha tentato la strada della gara mista, chiedendo di poter competere con gli uomini nella Coppa di Lake Louis. Probabilmente, del vincere facile, la ragazza si era anche un po' stufata e ha voluto aumentare il grado di difficoltà alle sue performance.

Ahilei, non ha fatto i conti con l'oste, in questo caso impersonato dal consiglio della Fis. La Federazione Internazionale Sci, ha infatti rifiutato la proposta della sciatrice, lasciando la Vonn a bocca asciutta. Facciamo i malpensanti, sarà mica che il Presidente Kasper e la sua giunta di 101 membri si sono sentiti investiti dell'autorità di dover affrontare la situazione "parità fra i sessi" senza averne gli strumenti?

Tanto più che la Fis è un sistema fortemente europeista, che dal 1924, data in cui è nata, ad oggi, ha vantato solo ed esclusivamente presidenze del vecchio continente. Che la concessione di gareggiare fra gli uomini ad una giovane donna americana, talentuosa e grintosissima abbia fatto paura a qualcuno? Sarebbe stato diverso se a fare richiesta si fosse mossa una sciatrice Finlandese o Svizzera?

Tutte domande che rimarranno senza risposta. Intanto la Vonn, in barba a chi le dice no, continua la sua battaglia personale, esercitando corpo e mente per gare che necessitano di potenza e resistenza più mascoline. Il suo sogno, infatti, sarebbe di potersi scontrare sui noti tracciati di Wengen e di Kitzbuehel entro la fine della carriera. Noi le auguriamo di farcela, almeno si inizierà a pensare che davvero non esistono cose per soli uomini.

Foto | Getty Images

  • shares
  • Mail