Come fare la depilazione delle ascelle in modo sicuro e indolore

La depilazione delle ascelle va a toccare un punto molto delicato del corpo della donna ed è bene, quindi, prima di sottoporsi a tale trattamento cercare di capire qual è la maniera più sicura e indolore per effettuarlo, in maniera da non avere alcun effetto collaterale.

Ci sono diversi metodi per depilare le ascelle ma, nella maggior parte dei casi, la depilazione prescelta è quella che viene fatta con il rasoio: metodo decisamente economico, indolore, veloce e semplice, soprattutto quando effettuato sotto il getto d’acqua della doccia. In realtà per evitare irritazioni bisognerebbe sempre utilizzare anche una schiuma per la depilazione, a seguire tutti i modi per procedere nel modo migliore.

Se avete dunque deciso di utilizzare il rasoio, è bene bagnare le ascelle con il getto d’acqua calda, così da rendere più facile l’eliminazione dei peli. Stendete uno strato non troppo spesso di schiuma che si trova anche nelle versioni femminili ed è bene sia ricca di emollienti, e passate il rasoio tri-lama (o almeno bi-lama) nella direzione opposta a quella della ricrescita dei peli. Una volta finito, sciacquare le ascelle fino a eliminare ogni residuo, asciugare bene la parte rasata e applicare una crema lenitiva.

Consigli: se avete dei peli molto lunghi, prima di iniziare la depilazione con il rasoio, procedete ad accorciarli con le forbicine. Evitate di depilarvi con il rasoio "a secco". Il rasoio manuale deve essere sciacquato con acqua tiepida dopo ogni passata per rimuovere i peli rimasti tra le lame e deve essere mantenuto bagnato nel corso della depilazione. Dopo averlo utilizzato un paio di volte, è bene utilizzarne uno nuovo.

Svantaggi: la rapidità di ricrescita dei peli, già dopo 3 giorni cominciano a spuntare e sono purtroppo molto più duri di quelli appena tagliati, come sempre succede quando non vengono strappati alla radice.

Crema depilatoria: è un altro metodo indolore ma più laborioso rispetto al rasoio, perché ha comunque un tempo “di posa”, agisce in maniera chimica distruggendo la fibra del pelo. E’ l’ideale se volete una pelle veramente liscia come una pesca. In qualsiasi profumeria o catena di supermercati, potete trovare la crema depilatoria apposita per le ascelle, che ha una formula più delicata rispetto a quella per le gambe.

Procedete in questo modo: stendete uno strato di crema depilatoria con l’apposita spatolina (la trovate nella confezione) e lasciate agire per qualche minuto (è indicato sulla confezione). Poi eliminate la crema con la spatolina, passandola in direzione opposta a quella di ricrescita dei peli. Sciacquate accuratamente la zona depilata, asciugate e applicate una crema lenitiva.

Consigli: quando procedete alla depilazione con la crema depilatoria, accertatevi di avere del tempo a disposizione, se togliete la crema prima che abbia agito, non avrete ottenuto nessun effetto, se non quello di esservi sporcate e dover fare una doccia.

Svantaggi: l'utilizzo di sostanze chimiche, il cattivo odore e una durata breve.

Quando la peluria è sottile e rada è preferibile sostituire la depilazione con una semplice decolorazione: si applica una crema schiarente a base di acqua ossigenata e ammoniaca che in pochi minuti (mediamente 10) decolora il pelo. Questo metodo è idoneo sia per zone circoscritte (es. baffetti), sia per zone più estese, come braccia e addome. Per scongiurare allergie o fenomeni irritativi è consigliabile fare una prova preventiva in una piccola area.

Foto | Flickr

  • shares
  • Mail
1 commenti Aggiorna
Ordina: