Scoperto il ferormone che respinge i maschi invece di attirarli


Sappiamo da tempo ormai che esistono delle sostanze invisibili che funzionano come segnali per renderci attraenti agli occhi di un esemplare del sesso opposto: feromoni o ferormoni che dir si voglia; sono loro i responsabili a volte inconsapevoli di molte unioni fra uomini e donne che sembrano casuali, di attrazioni basate su odori e sensazioni.

Ora un gruppo di ricercatori internazionali diretti da Edward Kravitz, dell'Harvard Medical School di Boston (Usa), insieme a colleghi dell'Università di Muenster (Germania), hanno scoperto studiando il comportamento dei moscerini, che esiste l'anti-ferormone, denominato CH503, una sostanza che invece di mandare il segnale "ehi bello, sono qui per te", ne invia un altro totalmente opposto "stop, vietato l'accesso!".

Tale sostanza agirebbe soltanto nei confronti dei maschi. Curioso sapere che nei moscerini è trasmessa proprio da loro alle femmine con cui si accoppiano, per tenere lontani possibili altri pretendenti e rivali per almeno una settimana: una sorta di cintura di castità naturale, per essere sicuri di non venire cornificati, almeno per un breve lasso di tempo.

Ci si chiede ora se questa sostanza agisca nello stesso modo anche per gli umani. Sarebbero interessanti le conseguenze: si potrebbero spiegare così eventuali insuccessi di belle donzelle in amore, oppure si potrebbe creare uno spray ad hoc contro potenziali disturbatori della quiete, compresi i malintenzionati.

Via | ScienzeDirect

Foto | Flickr

  • shares
  • Mail