Partly Private, circonciso è meglio?

Quello che avete appena visto è il trailer di Partly Private, il film-documentario sulla circoncisione che ha vinto l'ultima edizione del Tribeca Film Festival di New York. Partly Private, di Danae Elon, racconta delle circoncisione attraverso gli occhi di una giovane famiglia che aspetta un figlio e s'interroga sulla decisione di circoncidere o no il bambino, tra ragioni tradizionaliste pro-igiene e movimenti anti-taglio.

Il documentario attraversa anche tutto l'immaginario collettivo e femminile tra leggenda e realtà sugli uomini circoncisi: farlo con un circonciso è meglio, farlo con un circonciso è peggio, un circonciso dura di più, un pene circonciso è più attraente, un pene circonciso sembra indifeso, e via a seguire.

Insomma, ognuno dice la sua in merito alla circoncisione, difesa da alcuni per motivi igienici perchè previene le infezioni sessuali (è diffusa nel mondo islamico, ebraico e anche nei paesi anglosassoni per questo motivo), condannata da altri perché assimilata alle mutilazioni genitali femminili. Voi da che parte state: circumsize, not circumsize o semplicemente size?

  • shares
  • Mail