Riciclare vecchi mobili può essere un ottimo modo per svuotare soffitte e garage, risparmiare un po’ di soldi sull’arredamento di casa e anche contribuire a formare meno rifiuti decisamente ingombranti. E poi il riciclo creativo, applicato a mobili e complementi di arredo, può diventare un ottimo passatempo, magari da condividere con gli altri componenti della famiglia.

Le tecniche del fai da te ci permettono di riciclare vecchi mobili con semplicità: vecchie credenze se sistemate bene possono diventare ottimi arredi per ogni stanza, mentre i mobili della cameretta dei bambini, ormai cresciuti, possono essere trasformati con nuove tinte e magari possono diventare armadi ideali per la camera degli ospiti o per un ripostiglio.

Se volete una trasformazione semplice e veloce dei vecchi mobili, potete adottare le tecniche del decoupage e dello stencil: prima carteggiate il mobile, poi passate una mano di vernice bianca se il suo colore originale è molto scuro. Dopodiché potete dipingerlo della tonalità scelta e applicare sopra con la colla apposita i ritagli che avete precedentemente preparato oppure potete creare mille decorazioni a mano libera, con l’aiuto di stencil, ma anche applicare le foto della vostra famiglia.

Potete poi riciclare i vecchi mobili cambiandone completamente l’utilizzo: una vecchia macchina da cucire può diventare un tavolino, un vecchio lettino puà trasformarsi in una scrivania, delle sedie possono diventare persino appendiabiti o piani d’appoggio se unite tra di loro.

Foto | da Flickr di mark eslick

Iscriviti alla nostra newsletter
Altro su Arredamento Leggi tutto
I video di Pinkblog Guarda di più

Roberto Cavalli Fall 2011 Campaign: Behind The Scenes