Uomini e donne tra gli scaffali: le differenze nello shopping



Marte e Venere degli anni 2000 alle prese con lo shopping mostrano lati sorprendenti e sfatano alcuni luoghi comuni. Un recente sondaggio di Visa Europe ha rivelato che una donna su due (51%) non confronta i prezzi dei prodotti in vendita, il 40% delle donne dichiarano di non attenersi al budget stabilito per la spesa e il 48% non tiene conto dei prodotti in promozione. Gli uomini invece sembrano essere più attenti al fattore costo: la metà degli intervistati uomini confronta i prezzi dei prodotti che intende acquistare, 61% acquista volentieri prodotti in promozione e in offerta speciale. Un uomo su due è ligio e non si scosta dal budget stabilito per la spesa. Risultati interessanti questi, poiché in egual misura (46%) uomini e donne hanno affermato di cercare di spendere il meno possibile.

Ma anche nella pianificazione della spesa gli uomini stupiscono: il 42% ha dichiarato di recarsi a far la spesa alimentare e per la casa ogni giorno o più volte alla settimana (per la donna la percentuale è oltre il 50%). Tuttavia la maggior parte degli uomini single e della fascia di uomini giovani adulti (18-34 anni) mostra una debole propensione alla pianificazione della spesa: il 22% va a fare gli acquisti per la casa quando ne ha bisogno, senza una regolare programmazione.

Se le code sono il fattore che infastidisce maggiormente il 35% delle donne alle prese con la spesa, gli uomini le sopportano ancor meno con il 40% di coloro che hanno risposto al sondaggio.

Una volta giunti alla resa dei conti in cassa, i dati rilevati mostrano una maggiore propensione all’utilizzo delle carte di pagamento elettroniche da parte degli uomini. In particolare la carta di credito è utilizzata per le spese di tutti i giorni dal 47% degli uomini contro circa il 40% delle donne.

Differenze più marcate tra i sessi nell’utilizzo della carta di credito si rilevano in determinati luoghi d’acquisto come il negozio sotto casa (donne: contanti 44%, carta di credito 31%; uomini: prediligono la carta di credito 41%), il supermercato (donne: 45%; uomini: 55%), in farmacia (donne: 23%; uomini: 33%) e per le ricariche telefoniche (donne: contanti 38%; uomini: carta di credito 46%).

Il sondaggio Visa ha esplorato anche il quoziente di intelligenza nello shopping. A sorpresa gli uomini rilevano un QI di intelligenza nello shopping maggiore (53% vs. 46%). Tra i maschi con alto QI di intelligenza nello shopping risultano 63% di titolari di carte di credito.

Carta di credito alla mano gli uomini superano la casalinga perfetta!

  • shares
  • Mail