Donne: otto ore di sonno riducono problemi cardiovascolari



E dopo lo shopping, ecco che gli uomini, rispetto alle donne, reggono meglio una notte insonne. Lo ha scoperto un team di ricercatori dell’University College di Londra e dell’Università di Warwick.

Lo studio, pubblicato sulla rivista “Sleep”, ha rivelato che non dormire almeno 8 ore per notte provoca nell’organismo femminile un innalzamento dei marker di infiammazioni legati a problemi cardiaci, mentre ciò non accade negli uomini.

Non vi è dubbio che la qualità e la durata del sonno giochino un ruolo determinante per la salute del cuore, soprattutto nelle donne”, ha spiegato la responsabile dello studio, Michelle Miller.

Su un campione di 4600 persone tra i 35 ed i 55 anni, 75% di uomini, è stato osservato che nelle donne che avevano dormito almeno otto ore i livelli della molecola interleuchina-6, nota per essere un marker di infiammazioni nell’organismo, e della proteina C-reattiva (anch’essa collegata a problemi cardiaci) erano più bassi rispetto alle donne che avevano dormito sette ore. Studi precedenti avevano invece dimostrato che chi dormiva meno di cinque ore per notte mostrava un incremento del rischio di morte per problemi cardiovascolari.

Dormire fa bene è un assioma, eppure ogni persona è un mondo a parte: c'è chi ha bisogno di dormire otto ore per notte per essere capace di intendere e volere, e ci sono anche persone a cui bastano cinque ore per essere in forma smagliante (beati loro! NdR). Misteri della natura insomma. Poi, care donne, se proprio non riuscite a mettere un freno alle vostre notti insomme, "eventualmente" c'è sempre la chiave per il sonno perfetto.

Ma voi, cari lettori di Pink, che rapporto avete invece con Morfeo? Raccontatecelo nei commenti.

  • shares
  • Mail