Papà fondamentale nella crescita dei figli



Padre e madre sono fondamentali nella crescita di un figlio, ognuno in maniera diversa. Dire che i padri, quando si tratta di allevare i figli, sono un optional è completamente sbagliato, non solo per il ruolo educativo che essi possono svolgere, ma anche per ragioni biochimiche.

Recentemente è stato pubblicato uno studio piuttosto discutibile del McGill University Health Centre di Montreal, Canada, sulla rivista “New Scientist”: i ricercatori hanno scoperto delle differenze nel cervello, nella socialità, nella personalità e nella risposta a specifici ormoni negli individui cresciuti senza padre.

"Abbiamo utilizzato per i nostri esperimenti il topo della California. Questa specie, come l'uomo, è monogama e le coppie tendono ad allevare i figli assieme", ha spiegato Gabriella Gobbi, ricercatrice della McGill University. "Abbiamo separato i giovani topi dai loro padri e misurato i cambiamenti della corteccia prefrontale nei giovani topi, assieme alla loro risposta all'ormone ossitocina. Questo ormone è rilasciato durante le interazioni sociali, regolate anche dalla corteccia prefrontale".

"I giovani topi senza padre –ha continuato la studiosa- avevano una risposta minore all'ossitocina (un ormone che, oltre ad agire specificamente su utero e mammelle, è capace di regolare i comportamenti sociali, sessuali e materni) così come un cambiamento nell'attività della corteccia prefrontale. Erano meno interessati verso gli altri topi, e si ignoravano tra di loro se messi nella stessa gabbia".

Per i ricercatori, che hanno presentato i risultati del loro studio al World Congress of Biological Psychiatry che si è tenuto a Parigi dal 28 giugno al 2 luglio scorso, la mancanza del padre scatenerebbe quindi delle reazioni biochimiche che renderebbero i giovani meno socievoli.

"Non sappiamo ancora se questi risultati sono applicabili all'essere umano, e se il contatto tra padre e figlio abbia a che fare con la chimica anche nell'uomo", ha detto la Gobbi.

E’ vero però che anche altri studi precedenti avevano rivelato l'importanza del padre durante la crescita: le ragazze infatti raggiungo prima la pubertà, diventano sessualmente attive più rapidamente ed hanno più probabilità di una gravidanza giovanile se sono cresciute senza il papà. Inoltre, dei cambiamenti nei livelli e nella risposta all'ossitocina avvengono anche nei padri umani alla nascita di un figlio, come hanno dimostrato altri studi.

Un invito alla cautela, quindi, da parte dei ricercatori nel dare un giudizio finale, ma che la figura paterna influisca sul carattere, sul comportamento e sullo sviluppo psico-sociale di un individuo, uomo o donna che sia, è al di fuori di ogni dubbio. Del resto, padre e madre, l’unione uomo-donna, lasciano in eredità quell’equilibrio necessario per la sana crescita futura dei figli.

  • shares
  • Mail