Il finto trucco minerale di L'Oreal e MAC: cosa scegliere in alternativa?

Trucco minerale si trucco minerale no: attorno all'aggettivo "mineral", nonostante sempre più siti e forum di discussione snocciolino bene l'argomento, c'è ancora un po' di confusione. Quest'ultima alimentata spesso e volentieri dalla poca chiarezza di molti marchi leader di cosmesi decorativa, i quali creano linee minerali nel nome ma non nella sostanza. È il caso di L'Oreal, ma ancor di più della pregiatissima marca MAC, che propongono prodotti non in linea con alte aspettative di naturalezza.

Ricordiamo che uno degli aspetti positivi del trucco minerale è di essere ben tollerato anche dalle pelli più delicate. Questo grazie alla sua lista INCI molto corta che comprende quasi esclusivamente rocce pure polverizzate, che vengono mischiate fra loro per raggiungere la giusta colorazione per fondotinta, ciprie, bronzer, ombretti e blush. Al contrario, è da definirsi sicuramente falso minerale qualunque prodotto che al suo interno contenga, ad esempio, talco, parabeni e ftalati che fanno male alla pelle, ma anche alla salute e che sono a tutti gli effetti make-up chimico.

L'Oreal e MAC, ahinoi, sebbene siano marchi facili da reperire nelle profumerie e offrano prodotti ottimi dal punto di vista della consistenza, della scrivenza e anche della praticità (ricordiamo il packaging dei correttori e fondotinta Mineral della L'Oreal che hanno polvere e pennello in un monoblocco facile da trasportare e usare), non sono green neanche un po' e la gamma dei loro cosmetici è tutt'altro che minerale puro. Facciamo qualche esempio.


  • Mineralize Skinfinish Powder MAC - Tra i primi cinque ingredienti, quelli quindi presenti in quantità maggiore nel prodotto, ne troviamo quattro che nulla hanno a che vedere col buon trucco minerale: talc, dimethicone, isopropyl palmitate, polisorbate 20. In particolare sul dimethicone è in corso una polemica su una sua presunta cancerogenicità e per ciò che riguarda il polisorbate 20 è un tensioattivo che viene trattato con ossido di etilene, tossico per la pelle.

  • Pigments MAC - Bellissimi pigmenti di colore che hanno una lista INCI da dimenticare. In ciascuna varietà vi sono almeno due parabeni e l'Isostearyl Naopentanoate, un emolliente particolarmente comedogeno, quindi in grado di peggiorare le pelli grasse e con tendenza acneica. Proprio ciò che NON dovrebbe fare il trucco minerale.

  • Bare Naturale Mineral Foundation L'Oreal - Fondotinta pratico, a detta di molti anche particolarmente efficace per coprire le imperfezioni e uniformare l'incarnato, ma poco minerale, a dispetto del nome. Contiene Boron Nitride come primo ingrediente, un additivo che può avere un effetto irritante sulla pelle e l'Isononyl Isononanoate come terzo, un emolliente che pare provochi dermatiti da contatto nei soggetti con pelle sensibile o particolarmente predisposta.

  • HIP Shocking Shadow Pigments L'Oreal - Bellissimi, luminosissimi e punto, qui si chiude la lista degli aspetti positivi. Non possiamo non storcere il naso leggendo già il primo ingrediente della lista, la paraffina liquida che ha il potere diabolico di occludere i pori e non far respirare la pelle. Inoltre troviamo la lanolina, la quale va bene solo se riporta la dicitura BIO, in caso contrario è da doppio bollino rosso. In ultimo citiamo il BHT e BHA, pericolosi conservanti sintetici che, ahinoi, sono usati anche dall'industria alimentare. L'effetto più stupido da aspettarsi è una fastidiosa irritazione agli occhi, ma dosaggi alti possono creare anche importanti danni epatici.


Ma non disperiamo, perché possiamo comunque contare su ottime marche di trucco minerale, quello vero. In alternativa al fondotinta L'Oreal (e anche al suo correttore, che è della medesima linea), che aveva di buono la varietà di scelta fra le colorazioni, possiamo puntare su Lily Lolo, che offre un fondotinta minerale con fattore di protezione solare e ben 18 sfumature diverse fra cui scegliere la più vicina al colore della nostra pelle.

Per sostituire la cipria Skinfinish della MAC consigliamo la Mineral Setting Powder della Inika o la Mineral Illuminisor della stessa marca. La prima dà la classica finitura mat alla pelle, coprendo le aree lucide e non occludendo i pori, la seconda invece funge da illuminante e può essere aggiunta anche a fondotinta, bronzer e blush, per dare luce senza appesantire il viso.

Per i pigmenti, sia MAC sia L'Oreal, c'è solo una marca che offre altrettanta scelta ed è la Neve Cosmetics. Questo brand si arricchisce di nuove proposte con una certa frequenza e la sua linea di ombretti in jar o compattati in cialda non ha eguali. I prodotti sono naturalissimi, belli, sani e non testati su animali. Per chi ama giocare con i colori le palette Neve sono un must.

Foto | Pinterest

  • shares
  • Mail