Poesie matrimonio: dedicale alla tua sposa

Hikmet, Neruda, Saffo e De Luca da dedicare alla persona che vive al vostro fianco…

Tante volte capita ad una coppia che, con il tempo, si cada nell’abitudine, nella frenesia della vita quotidiana, dei doveri, delle aspettative altrui. Persino il momento delle proprie nozze diventa un evento che crea ansia e angoscia per via dei mille pensieri relativi alle spese, gli inviti obbligati, le pressioni dei parenti. Si dimentica così l’amore, il proprio partner e ciò che vi unisce.

Riprendetevi quindi il vostro tempo, e ricordatele perchè avete deciso di trascorrere accanto a lei il resto della loro vita, dedicatele una poesia che possa conservare a memoria di uno dei giorni più belli della vostra vita.

“Sposo beato, le nozze dei tuoi sogni
sono compiute. È tua
la fanciulla che ami.
O sposa, tu sei
tutta grazia: i tuoi occhi
son dolci, il bel viso
è tutto amore…
O sposo,
felice sposo,
noi fanciulle canteremo
questa notte,
il tuo amore e la tua sposa
profumata di viola,
canteremo questa notte”…
Saffo

***

Ti amo come se mangiassi il pane
spruzzandolo di sale
come se alzandomi la notte bruciante di febbre
bevessi l’acqua con le labbra sul rubinetto
ti amo come guardo il pesante sacco della posta
non so che cosa contenga e da chi pieno di gioia
pieno di sospetto agitato
ti amo come se sorvolassi il mare per la prima volta in aereo
ti amo come qualche cosa che si muove in me quando il
crepuscolo scende su Istanbul poco a poco
ti amo come se dicessi Dio sia lodato son vivo.
Nazim Hikmet

***

Quando saremo due saremo veglia e sonno,
affonderemo nella stessa polpa
come il dente di latte e il suo secondo,
saremo due come sono le acque, le dolci e le salate,
come i cieli, del giorno e della notte,
due come sono i piedi, gli occhi, i reni,
come i tempi del battito
i colpi del respiro.

Quando saremo due non avremo metà
Saremo un due che non si può dividere con niente.

Quando saremo due, nessuno sarà uno,
uno sarà l’uguale di nessuno
e l’unità consisterà nel due.
Quando saremo due
cambierà nome pure l’universo
diventerà diverso.
Due – Erri De Luca

***

Se saprai starmi vicino, e potremo essere diversi,
se il sole illuminerà entrambi senza che le nostre ombre si sovrappongano,
se riusciremo ad essere “noi” in mezzo al mondo
e insieme al mondo, piangere, ridere, vivere.

Se ogni giorno sarà scoprire quello che siamo
e non il ricordo di come eravamo,
se sapremo darci l’un l’altro
senza sapere chi sarà il primo e chi l’ultimo
se il tuo corpo canterà con il mio perchè insieme è gioia…

Allora sarà amore
e non sarà stato vano aspettarsi tanto.
Pablo Neruda

LINK UTILI:

Poesie d’amore, Jacques Prévert: “I ragazzi che si amano” e altri versi

Gibran: le più belle poesie d’amore

Poesie d’amore: “Cento poesie d’amore a Ladyhawke” di Michele Mari