Le castagne bollite da fare con la ricetta semplice


In queste giornate piovose e freddo, la voglia di stare in cucina a preparare dolci, torte e tante cose buone, aumenta. Il profumo delle pietanze che cuocono sui fornelli e nel forno, scaldano sia il cuore che l'ambiente.

Il miglior frutto di stagione da sfruttare per piatti sia dolci che salati, sono le castagne. Perfette per torte, arrosti, dolci al cucchiaio e anche da congelare e da utilizzare nel momento adatto, magari per creare un ottimo gelato al gusto maron glacè durante l'estate. Le castagne bollite sono perfette per tutte le preparazioni, ma attenzione a qualche piccolo accorgimento per renderle ancora più saporite, la ricetta è semplice e Pink è qui pr suggerirvela.Se avete la fortuna di aver raccolto castagne per boschi, per prima costa togliete il frutto dal riccio e lavatelo bene ed asciugatelo, in modo da toglierle tutte le impurità ed eventuali residui di terra. Nel mentre mettete l'acqua sul fuoco e portatela a bollore, aggiungendo un pizzico di sale, una foglia di allora e qualche seme di finocchietto.

Una volta che l'acqua ha raggiunto la temperatura, buttate le castane a cui avrete inciso la bucca con un taglio orizzontale. Lasciate cuocere a fuoco lento per una trentina di minuti o più, vi basterà controllare con la forchetta se le castagne hanno raggiunto la consistenza perfetta. Infine scolatele e lasciatele raffreddare.

Qualche piccolo consiglio per usare le castagne bollite? Aggiungetele al sugo del vostro arrosto per dargli un sapore diverso e particolare oppure usatele per guarnire e farcire dolci.

Foto | Flickr

 

  • shares
  • Mail