Occhio a dove guardi: uomini e donne a confronto davanti al nudo

Se non fosse per gli studi delle università e degli istituti di ricerca in ambito socio-antropologico, noi, sia donne che uomini, andremmo avanti nei secoli con i nostri bei pregiudizi e luoghi comuni in materia di differenze di genere. Le donne non sanno parcheggiare, gli uomini pensano solo al sesso, ecc…

Il “grazie” di oggi lo dobbiamo – a malincuore – rivolgere al Kinsey Institute dell’ Indiana University. La dott.ssa Heather Rupp e la sua equipe hanno sfatato la diffusa convinzione che gli uomini siano più attratti delle donne da immagini di nudo. Insomma, le sporcaccione della situazione saremmo noi.

Siate pronte a incassare il colpo: gli uomini, messi davanti a una foto di nudo, guarderebbero prima il viso delle altre parti del corpo (!!!!).Ora, non voglio screditare il risultato scientifico di questa ricerca, ma potrei fornire alla dott.ssa Heather Rupp un elenco di soggetti che messi in fila da Carrara arriverebbero al confine Italia-Svizzera pronti a sovvertire tali risultati, anche davanti alla foto di nonna Papera nuda.

Oltre a foto di nudo sono state presentate anche foto di coppie che facevano sesso, ed è emerso che le donne si soffermavano più a lungo degli uomini a guardarle.

Dal tracciato dello sguardo all’interno della foto hanno notato che per le donne dipenderebbe molto da fattori ormonali, se sotto assunzione di pillola contraccettiva la donna si soffermava a guardare i genitali, mentre chi non la utilizzava dava più attenzione ad altri elementi nella foto.

Se volete saperne di più i risultati sono stati pubblicati sulla rivista Hormones and Behavior, se ci trovate foto esplicite attenzione però a dove vi casca l’occhio.

  • shares
  • Mail