A grande richiesta tornano i Bento! Pink intervista l'inventrice di O Bento Net, Yurippe Masuda

o bento net hello kitty
Yurippe Masuda, inventrice del già citato O Bento Net, sito, blog e punto di riferimento per gli innamorati italiani di questo grazioso modo di concepire il pocket lunch, ci ha lasciato un commento al post pubblicato tempo fa sull'argomento. E noi ne abbiamo approfittato per farle qualche domanda e presentarla a tutti voi!

Ciao Yurippe, presentati agli amici di Pinkblog!

Sono Yurippe Masuda, vivo a Milano e ho un normale lavoro come segretaria che non da soddisfazioni. Mi sono inventata O Bento Net per poter un giorno lavorare da casa in previsione di allargare la famiglia...e, visto ke adoro il Giappone, per cercare di portare un minimo di cultura del Sol Levante in questo Paese che cura cosi poco l'estetica delle cose e che si accontenta spesso di cose fatte tanto per fare!

Come hai scoperto i Bento e come è nata la tua passione?

E' iniziata quasi per caso, come naturale evoluzione del mio studio del Giappone e della sua lingua e cultura (in realtà parlo 6 lingue, e quasi tutte correntemente!); era naturale che arrivassi anche a questo... i bento li ho sempre usati moltissimo, specie nell’ ufficio dove lavoro adesso; quando ho notato che tante amiche mi chiedevano dove avessi trovato i miei, è nata l’idea di costruire un sito e di annetterci un negozio on-line.

Tu che sei un'esperta, dicci: in media quanto tempo ci vuole per preparare un buon Bento?

Beh non è che sono un' esperta solo perkè adoro i bento e vivo con un giapponese! (hihi)... Direi che più o meno, per fare un lavoro accettabile serve un ora piena per un bento normale, se ne fai uno artistico il tempo sale a due ore e se lo fai normale ma usi cutter per verdure o formaggi o devi tagliare formine, far bollire le uova per usare l'egg mold o altre cosette, almeno un' ora e mezza!

o bento net kimono
Secondo te, qui in Italia e più in generale in Occidente, il Bento è un trend prettamente femminile oppure no?

No, tutti si portano il pranzo fatto da loro o da mogli o mamme, al sito partecipano ragazzi che si fanno il bento tutte le mattine e in giro ho visto parecchi maschietti che preferiscono il bento al panino perkè è più sano, perkè magari vogliono stare leggeri, avere la comodità del pranzo in tasca senza dover fare file e spendere soldi o perkè magari sono intolleranti a certi cibi...
Mi risulta che in Francia e in Spagna tanti uomini se lo facciano da soli e che siano anche più bravi delle ragazze!


Da quanto vive il tuo sito?

O BENTO NET è stato aperto al pubblico il 7 dicembre, giorno di Sant Ambrogio... ma un blog identico viveva da molto prima ed è stato copiato per intero, all'interno del sito, in quello ke è il blog di adesso, commenti e orari compresi...

In che modo ti occupi del commercio di Bento-boxes? da dove le compri? hai molti acquirenti?

I bento che vendo arrivano dal Giappone per la maggiorparte, ma anche dagli stati uniti. Qui c'è più varietà perchè spesso in Giappone i fabbricanti non vendono al di fuori della loro isola.
Il numero di acquirenti è un dato riservato ma spero ne arrivino sempre di più!

Ho letto che stai organizzando corsi per confezionare i Bento...

Già... Mi auguro di ricevere presto tante prenotazioni anche perchè è una cosa nuova, on line da un paio di settimane soltanto.

Ok, una domanda molto attinente: qual è l'uomo dei tuoi sogni?

(Scusa ma questo cosa ha a che fare coi bento ???)...io vivo con Sanpei, che è un ragazzo giapponese dolcissimo e che adoro!

Visto che era pertinente? ... Noi di Pink pensiamo di amarti, ne sei cosciente?

Non ancora ma fa sempre piacere saperlo! Io spero di poter trovare nuovi amici e nel mio piccolo espandere la cultura giapponese tramite i bento raggiungendo tutta l'Italia, dopotutto in Giappone li chiamano bento e li fanno molto coreografici, ma a dire il vero i bento li abbiamo sempre avuti anche noi, qui a Milano li chiamiamo "schiscetta" e non prestiamo molta attenzione a cosa ci mettiamo dentro, e in che modo!

Bene, brava, bis! Aspettati degli ordini massicci di preziose scatoline cara Yurippe, e in bocca al lupo!

  • shares
  • Mail