Tette in rassegna: le mie, le tue, le sue

foto di seno naturale, no chirurgia esteticaL'altro giorno Pink ci faceva riflettere: rifarsi il seno, modificare chirurgicamente il proprio aspetto, può portare all'equilibrio? Ovvero a quel punto nevralgico di pacifica convivenza con se stessi e con gli altri che può chiamarsi, usando il dizionario dell'ottimista: "felicità"?

Forse che sì, forse che no. A volte può bastare una bella giornata di Sole sul Kilimangiaro, a volte una notte nel deserto, a volte un paio di tette nuove, a volte niente può bastare.

Come una telepatia anche le Sorelle d'Italia in questi giorni hanno pensato a quanto sia cruciale il rapporto di una donna col proprio seno, segnalandoci questo link. Una serie di tette al naturale si susseguono in rassegna, private dell'identità di chi le possiede, nella loro univoca e molteplice forma: piccole, grosse, divergenti, asimmetriche, convergenti, sode o cadenti, magari rifatte... non importa.

Ogni proprietaria le descrive con rispetto, tenerezza o autoironia. Volendo si può caricare una propria immagine da aggiungere alla lista e cominciare magari così il difficile progresso per accettare il proprio corpo, come ogni volta che si incrocia uno specchio, una macchina fotografica, un uomo o un'altra donna senza i vestiti.

Sorridete... clik.

  • shares
  • Mail