Affrontare la paura dell’abbandono in amore, ecco alcuni consigli

Consigli utili per imparare a gestire la paura dell’abbandono in amore e vivere bene con se stessi e con gli altri.

La paura dell’abbandono in amore, in proporzioni diverse, accomuna tutte le persone, sia uomini che donne, noi ragazze siamo più sensibili all’argomento, ma anche i maschietti hanno il terrore di restare da soli, anche se magari non lo ammettono. La paura dell’abbandono affonda le sue radici nelle nostre insicurezze, il problema è che spesso le nostre sensazioni sono infondate e finiscono per rovinare il presente per paura irrazionale del futuro.

La paura, le gelosia, la tristezza sono sentimenti irrazionali che è difficile controllare e gestire, in linea di massima se una relazione funziona bene, ci appaga e ci da quello di cui abbiamo bisogno ne risentiamo meno, se però stiamo con un farfallone, un uomo che non vuole impegnarsi e non ci ama abbastanza, le nostre paure si moltiplicano e prendono il sopravvento. Queste paure dipendono anche dal nostro vissuto, se la nostra infanzia è stata caratterizzata da relazioni affettive stabili le paure sono quasi  sempre contenute, se al contrario abbiamo avuto un’infanzia instabile e con molte perdite la paura dell’abbandono finisce per condizionarci parecchio, anche se ovviamente ogni caso è un mondo a parte.

Come si può gestire la paura dell’abbandono? Intanto dovete rinforzare l’autostima, imparare a volervi bene e ad apprezzare la vostra compagnia, la solitudine, a volte, ha anche degli aspetti positivi. Circondatevi di persone che vi vogliono bene ed evitate le persone ambigue ed i partner instabili o poco desiderosi di impegnarsi in una relazione stabile. Imparate a dare fiducia a chi se la merita e a concedere un po’ di spazio. Se vi rendete conto che la vostra paura non riuscite a controllarla da sole potreste valutare l’ipotesi di rivolgervi ad uno psicologo che sappia darvi l’appoggio che vi serve per superare questo momento.

Foto|Flickr