Sono passati 11 anni dal 13 gennaio 1998, quando Alfredo Ormando, cattolico e omosessuale siciliano, si diede fuoco davanti al Vaticano per protestare – con straordinaria capacità di anticipazione sul futuro – contro la persecuzione che la chiesa cattolica esercitava e si preparava a inasprire contro le persone omosessuali.

Anche quest’anno, come tutti gli anni, un gruppo di persone – volontari di associazioni lgbt e attivisti senza bandiera – hanno portato “un fiore per Alfredo”, in piazza Pio XII. Questa giornata, nel corso del tempo, è diventata la “Giornata Mondiale per il Dialogo tra Religioni e Omosessualità”. Con qualche religione, forse il dialogo è possibile; ma la maggior parte di esse non ha nessuna voglia di dialogare con le persone omosessuali. E Ormando lo aveva capito bene.

Iscriviti alla nostra newsletter
Altro su Attualità Leggi tutto
I video di Pinkblog Guarda di più

Eni: Palazzo Mattei si colora di arancione contro la violenza sulle donne