Yara Gambirasio, parla Mohamed Fikri: "Non ho mai detto quella frase"

Torniamo ad occuparci della triste vicenda di Yara Gambirasio, la tredicenne di Brembate il cui corpo è stato rinvenuto il 26 febbraio del 2011, a tre mesi dalla scomparsa.

Come probabilmente ricorderete gli inquirenti hanno cominciato a seguire una nuova pista nel momento in cui è stato estratto il DNA da alcune gocce di sangue rinvenute sugli indumenti che la giovane indossava quando è stata uccisa.

Gli investigatori si sono concentrati su tali tracce e hanno isolato il profilo genetico di uno sconosciuto, convinti che da lì era necessario ripartire per trovare l’assassino.

L'unico indagato è stato Mohamed Fikri il quale, a causa di una telefonata nella quale secondo gli inquirenti era palese una confessione, è stato arrestato e poi rilasciato per mancanza di prove sufficienti. Al centro dell’intervista esclusiva che il giovane ha rilasciato al settimanale "Oggi" in edicola da questo mercoledì, l’ormai famigerata telefonata in cui, stando all’accusa, l'uomo avrebbe confessato il delitto.

Non ho mai detto “Allah, perdonami non l’ho uccisa io”. Dal Marocco a Dubai, quello che ho detto significa “Allah, fa che risponda.

Queste le parole pronunciate da Fikri, che continua a proclanare la sua innocenza.

Via | oggi.it

  • shares
  • Mail