La top ten delle scuse per dire no a letto


Il sito inglese OnePoll.com ha stilato la classifica delle 10 scuse più utilizzate per evitare sgradite situazioni di intimità anche con il partner.

10 modi per dire no al sesso, che tutti usano indistintamente: oggi infatti sono anche gli uomini a evitare le acrobazie a letto, mentre è sceso dalla pole position il classico "mal di testa" femminile. Sembra però che le donne preferiscano comunque scuse fisiche a tormentoni psicologici. Qualcuno direbbe che ciò è strano, data la propensione tutta femminile alle paranoie sfiancanti.

Ma ecco la classifica, che banalmente propone la mancanza di fantasia di tutti, uomini o donne che siano: al primo posto "sono stanco/a", scusa che va bene sempre, perchè ormai siamo tutti, perennemente stanchi; al secondo posto un più semplice e forse anche sincero "non ho voglia"; al terzo posto torna il fantomatico mal di testa; al quarto posto troviamo "devo alzarmi presto domattina", che vale solo per i tentativi serali con lavoratori o lavoratrici mattinieri/e; al quinto posto un'altra scusa che può andar bene più o meno sempre di questi tempi, "sono preoccupato/a per questioni di lavoro".

Al sesto posto un netto "mi innervosisci": drastico e scortese, più che una scusa è una dichiarazione di guerra; "ho sentito il bambino agitarsi" è al settimo posto; l'ottavo posto "dovresti farti una doccia" è un'altra sincera dichiarazione di guerra, foriera di situazioni davvero poco gradevoli; al nono posto un'altra scusa fisica, il mal di schiena, che effettivamente è una questione castrante in situazioni piccanti sotto le lenzuola; e infine, all'ultimo posto c'è "non ci conosciamo abbastanza": purtroppo non è una scusa che si possa usare con il partner, a meno che non soffriate di amnesia.

Via | Asylum

Foto | Flickr

  • shares
  • Mail