Donne: intelligenza VS matrimonio



E’ il verdetto di una ricerca condotta congiuntamente dalle università di Edimburgo, Glasgow, Aberdeen e Bristol e pubblicata sul “Journal of Personality and Individual Preferences”.

Lo studio è iniziato 40 anni fa. I ricercatori hanno inizialmente analizzato il quoziente di intelligenza (QI) di 900 persone e oggi sono andati a vedere chi fra queste si è sposata e chi invece è rimasta single. E’ emerso che per ogni 16 punti di QI in più per le donne, c’è un 35% in meno di probabilità di sposarsi, mentre per gli uomini c’è un 40% di probabilità in più di arrivare all’altare.

Tali risultati hanno dato del filo da torcere agli scienziati, perché in realtà nemmeno loro sono riusciti a interpretarli perfettamente. Inizialmente hanno ipotizzato un legame con la sfera economica, però analizzando i guadagni delle persone esaminate è venuto fuori che gli uominicon i redditi più alti tendono a sposarsi di più, esattamente opposto per le donne.

Certamente la condizione della donna è molto cambiata negli anni: oggi si è più indipendenti, più sicure, più intraprendenti, più coraggiose, però il pensiero del matrimonio accompagna un po’ tutte. Tuttavia alla luce di questi risultati una domanda viene spontanea: sono gli uomini a non volere donne più intelligenti (anche di loro) o sono le donne ad aver scoperto che gli uomini non sono poi così interessanti?

Foto Una vignetta di PV

  • shares
  • Mail