Arisa parla d'amore: "Siamo tutti bisessuali"


Arisa sembra un fumetto. In questi anni ha lavorato molto sulla sua immagine e ha preso più consapevolezza del suo fascino, a volte buffo, a volte molto sensuale e spontaneo. In un’intervista a Vanity Fair ha raccontato un pezzettino, molto privato del suo mondo: la chiusura dell’ormai nota storia d’amore con Giuseppe Anastasi, l’autore dei suoi testi, e il nuovo amore con Lorenzo, con cui però non convive ancora.

La convivenza non fa per me. Le mie storie si sono spente tutte sotto un tetto. Mi passa la voglia, chiusa la porta di casa, di dover essere ancora qualcosa per qualcun altro, dopo una giornata in cui di ruoli già ne ricopro tanti: cantante, attrice, giudice. Chi l’ha detto che bisogna per forza? Sposarsi, poi?


Spiega così il giudice di XFactor il suo modo di vivere l’amore. E lo racconta anche nel suo libro “Il paradiso non è un granché”, in cui c’è un interessante rapporto a tre. Che cosa c’è di reale in questa storia? Ovviamente la cantante ha preso spunto dalla sua vita (una vicina di casa brasiliana con una vita molto “piena”), ma non ha mai consumato una relazione così affollata. Questa storia però le è valsa l’etichetta di bisessuale, che non rinnega.

Ne ho parlato nelle interviste e mi hanno etichettata come bisessuale. Ma lo siamo tutti, bisessuali, perché per fortuna ci si innamora delle persone, non degli organi genitali. E se mi corteggiano, io reagisco come quando dopo Sincerità mi chiedevano l’autografo: “Sicuro? Che te ne fai?”. Anche per questo ho avuto pochi uomini.

Via| Vanity Fair
Foto| Getty Images

  • shares
  • Mail