In America le donne con la patente superano gli uomini

donna al volante

E' storico sorpasso negli Stati Uniti d'America: sono più le donne con la patente rispetto ai maschietti. Lo studio condotto dagli esperti dell'università del Michigan sottolinea come nell'ultimo decennio siano notevolmente aumentate le donne con la patente, rispetto agli anni precedenti.

Negli Usa è la prima volta che succede: sono più le donne con patente rispetto agli uomini. I dati analizzati partono dal 1995 e arrivano fino ad oggi. E gli studiosi parlano di una vera e propria rivoluzione, di una scolta epocale, che avrà ripercussioni anche sull'industria dell'auto, che ora dovrà seguire il nuovo trend rosa.

Michael Sivak, ricercatore dell'università americana, che ha condotto lo studio sull'incremento di donne con la patente, commenta così l'evento che cambierà senza dubbio l'offerta di auto sul mercato statunitense:

Le donne apprezzano di più vetture compatte e dai consumi bassi, sono più attente alla sicurezza e fanno meno incidenti.

Le case automobilistiche dovranno tenere conto di questi dati: in 15 anni la percentuale di uomini tra i 25 e i 29 anni che ha preso la patente è scesa del 10,6% contro il 4,6% delle colleghe donne. Rispetto ai dati del 1950, quando pochissime donne avevano la patente, meno della metà, una vera e propria rivoluzione, che è diventata una realtà sempre più importante soprattutto negli ultimi anni.

Oggi le donne statunitense che hanno conseguito la patente sono 105.7 milioni. I maschietti che hanno il permesso di guida, invece, si sono fermati a quota 104.3 milioni.

Chissà in Italia come sono, invece, i dati relativi alla differenza di numero di autisti donne e di autisti maschi: anche da noi i dati sono analoghi o al volante ci sono più maschietti rispetto alle donne.

Foto | Flickr

Via | Corriere

  • shares
  • Mail