I cibi migliori per aiutarci a perdere peso mantenendoci sazie più a lungo

Noi donne si sa, siamo sempre attente alla salute alimentare e ai chiletti di troppo, spesso anche arrivando ad esagerare, riducendo alla fame le nostre porzioni. Ma se potessimo mangiare saziandoci e perdere peso o mantenere quello faticosamente raggiunto? Tutto ciò è possibile, consumando i cibi giusti, ricchi di fibre, vitamine e salute, per alzarci da tavola senza fame ma più leggere.

Non è un segreto per nessuno che far precedere al piatto di carboidrati o proteine una porzione generosa di verdura cotta o cruda, aiuta a raggiungere più velocemente il senso di sazietà. Non solo, i vegetali sono nostri alleati nella lotta contro senso di pesantezza, gonfiore addominale, cattiva digestione e altri fastidiosi problemini che spesso si legano al peso in eccesso.

A tal proposito, una verdura poverissima in calorie e ricchissima in sali minerali e fibre è il carciofo. Se mangiato crudo poi mantiene intatto il suo apporto in cinarina, una sostanza aromatica amarognola che stimola la diuresi, contrastando la ritenzione di liquidi e favorendo la secrezione biliare. Tanto più che è un vegetale buonissimo che si adatta bene anche a fresche insalatone. Quasi un peccato non sfruttarne tutte le proprietà.

E che dire dei cavoletti di Bruxelles, fonte di ferro, fosforo e proteine? Una pastasciutta condita con questo prezioso dono dell'orto e con un cucchiaino di olio extravergine d'oliva a crudo, sarà un pasto salutare e pieno di energia. Non solo non avremo i morsi della fame di metà pomeriggio, ma faremo anche scorta di buoni minerali. Cosa vogliamo di più?

E parlando di pasta ma anche di pane, dobbiamo anche sapere quanto le farine raffinate siano spesso causa dei nostri chiletti di troppo. I prodotti a base di farina bianca hanno il potere di creare picchi glicemici pericolosi per la linea. Tanto più che forniscono energia a rilascio immediato, creando veri e propri vuoti energetici a distanza di poco tempo. Meglio quindi optare per l'integrale, che è più salutare, meglio digeribile e che ci evita i cali di zuccheri.

Un altro alimento prezioso a tal fine sono i legumi, buoni da soli e ottimi come condimento di minestroni o pasta. Anche i legumi rientrano nella categoria dei cibi a basso indice glicemico, quindi non creano picchi di insulina e mantengono il livello di zuccheri nel sangue costante. Molti studi inoltre hanno dimostrato come chi consuma fagioli con una certa continuità, sia anche a rischio inferiore di obesità. Un motivo in più per non farli mancare nella nostra dieta.

Foto | Pinterest

  • shares
  • Mail