Tradimento: i segnali del corpo da non sottovalutare

Consigli utili per smascherare un tradimento osservando i segnali del suo corpo

Tradimento e segnali del corpo: esiste un collegamento? La risposta è fortunatamente “si”, nel senso che, spesso, colui che mente, compie inconsciamente dei gesti, dei movimenti del corpo, che segnalano che “qualcosa non quadra”. Certo, la certezza matematica non potrete averla solo ed esclusivamente attraverso questi piccolissimi gesti, ma se avete dei dubbi in merito a un eventuale tradimento da parte del partner, cercate di prestare attenzione anche a questi piccoli segnali, oltre che a fare una dovuta “ricerca” sul campo naturalmente. 

Ma passiamo ai segnali del corpo da non sottovalutare se si sospetta un tradimento. Il “bugiardo” tenderà ad esempio a fare delle risatine isteriche alle vostre più normali domande, oppure tenderà a fare delle pause piuttosto lunghe mentre racconterà qualcosa, come se dovesse “inventare” ciò che deve dire.

 

Fra i segnali “non verbali” di un tradimento potrebbe esserci un improvviso distacco da parte del partner, o un tono di voce più basso o ‘rauco’ mentre risponde alle vostre domande sull’argomento. Il bugiardo tenderà inoltre a grattarsi il naso, perchè mentire aumenta la tensione, provocando un aumento della pressione sanguigna e un conseguente prurito al naso.

 

Il partner che mente non si porrà in posizione frontale a voi, ma preferirà una posizione laterale, oppure inizierà a sudare più del normale (reazione che chiaramente non potrà controllare). Spesso inoltre, chi mente finge di non aver compreso la domanda, per farla ripetere al suo interlocutore, in modo da avere più tempo per pensare a una risposta.

 

Fra gli altri segnali da tenere in considerazione vi è quello di toccarsi la testa, infatti in genere ci si gratta la testa o la fronte quando ci troviamo a disagio di fronte a una domanda. Infine, fate attenzione agli occhi; non perché sono lo specchio dell’anima (o almeno, non solo per questo), ma perché chi mente e si trova a disagio, tenderà a sbattere le palpebre in maniera più frequente rispetto a chi dice la verità, ed a sfuggire il vostro sguardo.

Foto | da Flickr di aandaphotography