Dopo la vicenda di Aitor G. R., il transessuale spagnolo che si è visto negare l’arruolamento nell’esercito per la mancanza di pene e testicoli, il governo si è dato da fare e da oggi in Spagna anche le persone transessuali potranno far parte dell’esercito. L’ordine ministeriale è firmato dalla vicepremier María Teresa Fernandez de la Vega e permette l’arruolamento anche di tutti coloro che sono privi dell’organo genitale maschile

Secondo fonti militari nelle forze armate spagnole ci sarebbe da anni una transessuale che non avrebbe mai subito discriminazioni, né nell’arruolamento né nello svolgimento delle mansioni.

Come dicono i due facoceri alla mamma giraffa in uno spot televisivo: “Quanto sei avanti!”.

Iscriviti alla nostra newsletter
I video di Pinkblog Guarda di più
Altro su Attualità Leggi tutto