parliamo diOmofobia

Si può scendere in piazza per chiedere di cancellare un diritto o di criminalizzare un’intera minoranza? In California migliaia di persone, in effetti, hanno manifestato contro i matrimoni fra persone dello stesso sesso e in Italia decine di migliaia sono scese in piazza nel Family Day contro i ben più innocui Dico: niente di nuovo, quindi. In Burundi, però, sono andati più in là, arrivando a una manifestazione per rendere illegale l’omosessualità.

Venerdì 6 marzo, migliaia di persone – tra le 10 e le 20mila – a Bujumbura, capitale del Burundi, hanno manifestato a favore di una legge che metta fuori legge l’omosessualità.

Come ricorderete, poche settimane fa il Senato del paese africano ha cancellato la parte anti-gay del nuovo codice penale, che era stato approvato alla Camera. I manifestanti del 6 marzo chiedevano, invece, che la legge entri in vigore, sostenuti dal partito al potere Cndd-Fdd: la legge prevedeva una pena da due mesi a tre anni di prigione per chi ha relazioni sessuali con una persona del suo stesso sesso.

L’opposizione, da parte sua, accusa il partito al governo di voler coprire i propri fallimenti ricorrendo a un capro espiatorio, come le persone omosessuali.

Iscriviti alla nostra newsletter
I video di Pinkblog Guarda di più
Altro su Attualità Leggi tutto