Litigi prima di andare a letto per 2 coppie su 3

Andare a letto arrabbiati dovrebbe essere vietato per legge, succede a 2 coppie su 3

Una delle prime cose che ci insegnano da bambini è: mai andare a letto arrabbiati, e se è tra le primissime cose che impariamo, un motivo ci sarà no? Andare a letto arrabbiati vuol dire dormire male, avere discussioni non risolte che ci frullano in testa, un malessere, più o meno percepito, che da qualche parte condiziona il nostro stare bene. A volte non ce ne rendiamo conto ma la nostra vita diurna condiziona moltissimo anche quella notturna e questa, a sua volta, avrà ripercussioni sul giorno dopo!

Secondo una ricerca condotta da “Sleepmaker”, un’azienda australiana di prodotti per il sonno, 2 coppie su 3 vanno a letto arrabbiate e litigano proprio mentre stanno per andare a dormire, che in pratica vuol dire andare a letto arrabbiati o comunque infastiditi! Le discussioni nascono per lo più per cose futili, come le lenzuola e le coperte, lui che sente troppo caldo e lei che invece freddo e via dicendo. In realtà queste cose sono solo la punta dell’iceberg, rimandiamo le discussioni e ignoriamo i problemi al punto che poi si sbotta per cose molto stupide sulle quali ci si dovrebbe solo ridere su.

La cosa che più mette tristezza è che il più delle volte si litiga senza neanche guardarsi negli occhi, ma fissando lo schermo di un pc, uno smartphone o un tablet, insomma non ci sforziamo neanche a litigare come si deve!

Ma cosa si deve fare per evitare di ritrovarsi seduti davanti ad un avvocato che ci dilapiderà lo stipendio per farci ottenere il divorzio? Intanto l’ideale sarebbe litigare guardandosi negli occhi, non chiudere la discussione ma risolvere i problemi man mano che si presentano senza rimandarli a “tempi migliori” dato che con questa tecnica si va solo a peggiorare!

Mai andare a dormire arrabbiati, come dicevano le nostre nonne!

Fonte | la stampa
Foto | da Flickr di adulau

Ultime notizie su Psicologia

Tutto su Psicologia →