Gestire il divorzio con le App appositamente realizzate


Il divorzio è uno dei momenti più complessi. Non è facile lasciarsi civilmente, spartirsi con educazione i beni e magari organizzare dei turni per passare il proprio tempo con il bambino. Spesso l’irrazionalità prende il sopravvento, così come il rancore e quello che è stato un grande amore si trasforma in un incubo e in un bel fallimento. Si possono dare numerosi consigli sulla gestione di queste situazioni, ma poi ognuno fa quello che si sente.

Internet e la tecnologia però possono fornire degli strumenti pratici per rendere più gestibile tutti gli aspetti di carattere organizzativo. Esistono delle applicazioni, studiate appositamente per queste situazioni, che possono mediare e conciliare un po’ i rapporti. Permettono, come delle agende elettroniche, di gestire in modo freddo tutti gli impegni, evitando ai partner di discutere e di incontrarsi.

Alcuni avvocati divorzisti statunitensi trovano la cosa geniale e soprattutto d’aiuto per fare in modo che gli ex non debbano parlarsi personalmente. Se ci pensate è alienante la cosa e mette una gran tristezza, ma potrebbe funzionare, soprattutto nel momento acuto della crisi. La comunicazione digitale toglie emotività. Mandarsi dei messaggi e condividere agende non vuol dire scriversi delle vere email, ma solo sms con soggetto, complemento e orario. Nulla di più.

Parlarsi così vuol dire eliminare la polemica, ma anche creare dei messaggi ambigui che possono far credere al partner che ci sia ironia o insofferenza. È ovvio, perché tutto ciò funzioni, è necessaria la collaborazione, soprattutto se sul tavolo c’è la gestione di un minore. In questo momento l’App più gettonata si chiama Our Family Wizard.

Via| Repubblica

Foto| Google

  • shares
  • Mail