Sapone alla caffeina, funziona?

C'è stato un discreto hype qualche giorno fa su di un nuovo sapone alla caffeina, ottimo per darsi una svegliata sotto la doccia. Anche su Pinkblog abbiamo parlato dell' "ultimo ritrovato" e oggi grazie all'ottimo The beauty brains possiamo approfondire la questione.

I produttori del sapone, sostengono che fare una doccia con lo Shower Shock equivale a bersi due tazze di caffè, il che implica la nostra pelle sia in grado di assumere la caffeina (cosa che sembra essere vera, qui un abstract di un articolo su PubMed).

Quello che invece non torna, secondo il calcolo di Beauty Brains è il tempo necessario per ottenere l'effetto. A conti fatti dovreste lavarvi consecutivamente per 2 ore per assumere davvero due tazze di caffè lavandovi. Il che se ci pensate è tantino, diciamo abbastanza per trasformarsi in delle creature anfibie.

Lo stesso Beauty Brains spiega però di aver fatto un calcolo a spanne sulla base di alcune assunzioni e invita anche alla casa produttrice dello Shower Shock al contraddittorio.

  • shares
  • Mail