La ricetta classica della zuppa di pesce senza spine

Tra i diversi piatti che potete servire la sera della vigilia di Natale, è perfetta la zuppa di pesce, un'ottima alternativa ad un primo a base di pesce che è d'uso servire in questa particolare occasione.

Vi ricordiamo, infatti, che è tradizione la sera della vigilia preparare un menù che non contempli carne, e oggi vi diamo la possibilità di preparare una zuppa di pesce con la ricetta classica, secondo le più antiche e provate tradizioni, scegliendo quella che non contempla spine e che diventa così adatta anche ai bambini.

La zuppa di pesce nasce come piatto povero realizzato con tutti quei pesci “inutili” che rimanevano al pescatore dopo il mercato, pochi e misti non si riusciva a “piazzarli". Ogni regione ha poi le sue varianti, alcune molto interessanti. La ricetta che vi proponiamo oggi è squisita perché somma una serie di sapori differenti e, data l'assenza di spine, “si mangia tutta”.

Ingredienti per 4 persone:

    300 gr. di filetto di scorfano
    300 gr. di pescatrice
    300 gr. di verdesca
    300 gr. di pesce spada
    400 gr. di cozze
    400 gr. di vongole
    aglio
    prezzemolo
    olio extra vergine di oliva
    2 pomodori rossi
    peperoncino
    sale

Preparazione:

Pulire bene cozze e vongole e farle aprire in due padelle separate a fuoco vivo, con un pochino di olio, uno spicchio di aglio e prezzemolo. Togliere i gusci, filtrare e tenere da parte il sughetto. Tagliare a cubetti tutto il pesce.

Mettere a soffriggere il prezzemolo con due spicchi di aglio e l'olio, aggiungere i pomodori pelati e tagliati a cubetti, insaporire per 10 -15 minuti, aggiungere 2 litri di acqua, il peperoncino e far bollire per circa un'ora. Aggiungere il pesce e continuare la cottura per 20 - 30 minuti. Servire con crostini di pane precedentemente scaldati in forno.

Foto | Flickr

  • shares
  • Mail