Anche OkCupid ha fatto esperimenti sugli utenti

Dopo Facebook anche OkCupid ha ammesso di aver fatto esperimenti sui profili degli utenti registrati

Qualche settimana fa è venuto che Facebook aveva fatto degli esperimenti sociali senza dirlo ai diretti interessati, adesso anche il celebre sito di incontri online OkCupid ha ammesso di aver fatto la stessa cosa nel 2013. La notizia lascia un po’ perplessi, ci indigniamo e poi ci chiediamo, ma è giusto? E’ normale? Sarebbe da ingenui aspettarsi cose diverse ai tempi di internet?

Internet, web, ricerche online, chiamiamole come vogliamo ma il rispetto verso le persone non dovrebbe mai venire meno, ci sono esperimenti che non sono corretti e che andrebbero fatti almeno avvertendo gli utenti. OkCupid è un sito di incontri online famoso in tutto il mondo e con ben 30 milioni di utenti attivi, i proprietari del sito hanno manipolato gli algoritmi per vedere come reagivano gli utenti e analizzarne il comportamento.

OkCupid ha fatto tre esperimenti e poi i fondatori lo hanno candidamente ammesso sul blog ufficiale. Il primo esperimento consisteva nell’oscurare le foto dei profili per vedere quanto l’immagine influenzava le scelte degli utenti. Poi hanno provato a nascondere i profili per cercare di capire quanto le informazioni influenzassero il tasso di compatibilità tra persone. Infine hanno manipolato i risultati degli algoritmi sulla compatibilità, in teoria per capire se gli utenti si fidano dell’istinto o se invece sono schiavi dei risultati.

I primi due esperimenti non sono stati particolarmente invasivi, il terzo invece si, il sito ha usato false compatibilità facendo incontrare persone che senza questo giochino non sarebbero state messe in contatto, oppure sono state date compatibilità più basse con persone con cui invece era molto più alta.

Già è difficile trovare l’anima gemella se anche i servizi dedicati fanno questi giochini non c’è proprio scampo!

Foto | da Flickr di rogianesi

I Video di Pinkblog

Ultime notizie su Uomini e donne

Tutto su Uomini e donne →