Il matrimonio è uno dei momenti più belli e intensi per le coppie ed in particolare per le donne, si sogna sin da bambine, si pianifica tutto nei minimi dettagli e si tenta di organizzare una giornata perfetta… ma cosa succede dopo? È un po’ come quando scorrono i titoli di coda nei film e ci si chiede… e dopo? Dopo per una coppia su 10 c’è lo spettro della depressione da matrimonio, un momento buio dal quale è difficile venirne fuori.

Ci si concentra molto sulla cerimonia, sul ricevimento e sulle promesse e poco sul dopo, cosa si fa una volta tornati a casa? Il viaggio di nozze serve proprio per fare “traghettare” la coppia dalla vecchia vita in cui si pensa per uno, a quella nuova che invece va vissuta da coppia. La depressione è una patologia a tutti gli effetti e va rispettata, curata e seguita a dovere perché è una spirale ingarbugliata dalla quale bisogna uscire prima possibile ma soprattutto definitivamente.

Secondo le ricerche la depressione interessa una coppia ogni 10 ed in particolare le donne, le più a rischio sono quelle che per mesi (e anche anni a volte!) si dedicano al matrimonio, vogliono tenere tutto sotto controllo e non pensano che a questo, quelle che sono un pochino ossessionate, diciamo così.

Un’altra delle cause più comuni è che la realtà non è come l’avevamo immaginata, la favola si è scontrata con la routine, un uomo con i suoi bisogni ed una casa da mandare avanti, l’impatto può essere duro ma dopo un periodo di assestamento tutto si sistema.

Dopo la cerimonia ci si sente svuotati e si prova un senso di smarrimento con cui è difficile convivere. Ma come fare ad evitare, o almeno a controllare, questa tristezza dilagante? Innanzitutto bisogna assolutamente di pensar solo ed esclusivamente al matrimonio, nella vita c’è tanto altro… Trovatevi qualcosa di fare, se non avete un lavoro cercate di fare volontariato o passate del tempo con le amiche o con altre coppie, non state sempre rintanate in casa ad aspettare che lui torni e non uscite sempre e solo da soli.

Non guardate sempre al passato, il giorno del matrimonio è una fase, un giorno, concentratevi sul presente, sulla vostra vita. Se vi rendete conto che la tristezza passeggera diventa qualcosa di più serio e dal quale non riuscite a venirne fuori, chiedete aiuto al partner, parlatene con lui e se non basta consultate uno psicologo.

Iscriviti alla nostra newsletter
Altro su Wedding Leggi tutto
I video di Pinkblog Guarda di più

Brendan James – “Nothin But Love” – [Official Music Video]