Le poesie d’amore di Tagore da dedicare a chi amiamo

Le più belle e struggenti poesie d’amore di Rabindranath Tagore da dedicare a chi amiamo

Le poesie d’amore sono bellissime e ci permettono di indagare sui nostri sentimenti, di far capire a chi amiamo quello che abbiamo nel cuore ma anche di fare chiarezza dentro noi stessi. Le poesie d’amore di Rabindranath Tagore sono romantiche e meravigliose e ci fanno capire cosa significhi veramente la parola amore, i sentimenti forti, passionali e struggenti che ci stanno dietro.

Ecco una selezione delle poesie di più belle di Rabindranath Tagore da dedicare alla persona amata o che stiamo ancora aspettando

Io desidero te, soltanto te

Io desidero te, soltanto te
il mio cuore lo ripeta senza fine.
Sono falsi e vuoti i desideri
che continuamente mi distolgono da te.
Come la notte nell’oscurità
cela il desiderio della luce,
così nella profondità
della mia incoscienza risuona questo grido:
“Io desidero te, soltanto te”.
Come la tempesta cerca fine
nella pace, anche se lotta
contro la pace con tutta la sua furia,
così la mia ribellione
lotta contro il tuo amore eppure grida:
“Io desidero te, soltanto te”.

Non celare il segreto del tuo cuore

Non celare il segreto del tuo cuore.
Dillo a me, solo a me, in segreto.
Tu che sorridi tanto gentilmente,
sussurralo sommessamente,
il mio cuore l’udrà,
non le mie orecchie.
La notte è fonda,
la casa è silenziosa,
i nidi degli uccelli
son coperti di sonno.
Dimmi tra lacrime esitanti,
tra sorrisi titubanti,
tra dolore e dolce vergogna,
il segreto del tuo cuore!

Al limite dei sogni

Nel tuo sonno, al limite dei sogni,
aspetto guardando in silenzio il tuo viso,
come la stella del mattino che appare per prima
alla tua finestra.
Con i miei occhi berrò il primo sorriso
che, come un germoglio, sboccerà
sulle tue labbra semiaperte.
Il mio desiderio e’ solo questo.

Se non puoi amarmi

Se non puoi amarmi, amore mio, perdona il mio dolore.
Non guardarmi sdegnato, da lontano.
Tornerò nel mio cantuccio e siederò al buio.
Con entrambe le mani coprirò
la mia nuda vergogna.

Il mio cuore

Lei è vicina al mio cuore
come un piccolo fiore alla terra.
Lei e’ dolce come il sonno che viene
per il corpo stanco.

Sogni

Come in un sogno,
l’amore viene con passi silenziosi.

Il pensiero di te

Il pensiero di te m’accompagna senza tregua, amore
Il pensiero di te m’accompagna senza tregua, amore,
potresti, tornando, non pensare solo a me,
avendo possibilità di scelta.
La mia vita trascorre aspettandoti,
quando ricorderai, potresti non venire solo da me!
Nel mio letto, da solo, resto intere notti in attesa.
La luce della mia lampada scompare soltanto all’alba,
quando i miei occhi sono stanchi d’aver molto tempo
vegliato.
Piena d’ogni bellezza, tu cammini cantando
e trascorrendo ore felici…
se potessi mescolare a tutto questo i miei passi,
se la sorte mi facesse ritrovare quel tempo gioioso!

Voglio te

Voglio te, solo te!
Lascia che il mio cuore lo ripeta senza fine.
Tutti i desideri che mi distraggono
di giorno e di notte
in sostanza sono fasulli e vani.
Come la notte tiene nascosta nel buio
l’ansia di luce così nel profondo del mio cuore
senza ch’io me ne renda conto
un grido risuona:
Voglio te, solo te!
Come la tempesta cerca la quiete
mentre ancora lotta contro la quiete
con tutte le sue forze
così io mi ribello e lotto
contro il tuo amore
ma grido che voglio te, solo te.

Foto | da Flickr di lmkemper

I Video di Pinkblog