Le donne non rinunciano al rossetto neanche in tempo di crisi


Un velo di rossetto sulle labbra, per diventare più femminili. Il make up, per molte donne, è una sorta di copertina di Linus per sentirsi protette e sicure. Non nasconde solo le imperfezioni della pelle donando un aspetto più uniforme all’incarnato, ma dà alla propria autostima più forza è coraggio. Guardarsi allo specchio e piacersi, vale più di qualsiasi complimento.

Lo dimostrano i dati di Astra Ricerche, commissionata da Rimmel, la famosa casa di cosmetici. In questo momento di crisi, le donne non rinunciano al rossetto. Il 92 percento delle signore tra i 25 e i 35 anni trucca le sue labbra, mentre si scende all’82 percento tra i 35 e i 44 anni, ovvero quando gli impegni professionali e domestici consumano lo spazio dedicato alla cura del corpo.

Hanno partecipato all’indagine ben 492 donne e di queste solo il 5,7 ha affermato non solo di non usarlo, ma di non averlo neanche mai sperimentato. Come mai il rossetto è tanto apprezzato? Secondo queste signore, serve a piacere a se stesse e a sentirsi "sicure". Resta comunque anche un’arma di seduzione.

Qualsiasi sia la motivazione (magari anche semplice vanità), Rimmel ha aumentato del 30 percento il suo fatturato nell’ultimo trimestre. Probabilmente il merito è anche di Kate Moss, ha firmato la collezione di rossetti ed è apparsa nella campagna di presentazione bellissima, sensuale e con delle labbra rosse da vera diva.

Via| Tm News
Foto| Flickr

  • shares
  • Mail