Scegliere la carta da parati più adatta alle pareti di casa

Molte persone davanti alle parole "carta da parati" rabbrividiscono. Il primo pensiero torna a quelle vecchie carte da parati tanto i voga negli anni '70 magari in accoppiata con la moquette o con disegni e colori terrificanti.

Fortunatamente ad oggi sono stati fatti grandi passi in avanti, sopratutto in fatto di gusto, e la carta da parati sta tornando di gran moda. Queste carte non sono solo una decorazione, ma una vero e proprio pezzo d'arredo, ma bisogna fare attenzione a cosa e a come si sceglie. Prima di tutto non pensate a stanze dove l'unica cosa che salta all'occhio è il colore e o la texture della carta da parati, ma vediamola come un gioco. Scegliamo una sola parete oppure una o più porzioni di questa dove applicare la carta e rendiamola armoniosa con il resto della nostra stanza, accordando colori e mobilio.

Ricordate sempre di scegliere una carta di ottima qualità e consistente, questo vi permetterà di facilitare le operazioni di applicazione e mantenimento. Negli ambienti umidi optate per quelle lavabili, applicate con colle resistenti all'acqua. Se vi innamorate di una carta da parabile non impermeabile, vi basterà una passata di vernice speciale trasparente ed impermeabile.

Scegliete di giocare con i disegni, piccoli e grandi, per esempio la camera dei bambini rendetela animata e giocosa con fantasie a piccoli disegni, qui perfetta quella lavabile, in modo da sistemare tutti i danni di cui sono capaci i piccoli.

Per le stanze molto piccole è perfetto ricoprire tutte le superfici, pareti soffitti ed eventuali mobili, con la stessa fantasia, ma è fondamentale la presenza di una luce molto forte o l'ambiente rimarrà cupo e triste.

Fate attenzione alle altezze. Allungate gli ambienti bassi con una carta da parati con motivi verticali, vi aiuterà a slanciare le pareti, proprio come nei vestiti.

Se volete illuminare un'ingresso molto scuro, giocate con le carte da parati che riproducono porte e finestre, vi basterà una luce dall'alto per riportare in vita la vostra entrata, ma occhio a non esagerare.

Foto | Flickr

  • shares
  • Mail