Come rifiutare un invito ad un matrimonio con eleganza

Non volete andare ad un matrimonio? Ecco qualche consiglio per rifiutare l’invito nel modo giusto

I matrimoni sono eventi bellissimi… ma non per tutti! Quando si riceve un invito per un matrimonio da un lato si è contentissimi, dall’altro si fa mente locale di tutti i soldi che si dovranno sborsare per vestiti, scarpe, parrucchiera e regalo di nozze, un vero salasso, soprattutto se si è una famiglia. Quando gli sposini fanno parte della famiglia o sono amici molto stretti partecipare è sempre un piacere e anche la spesa da sostenere passa in secondo piano perché la gioia per il lievito evento è molto più forte. Quando l’invito arriva da qualcuno che conoscete poco, un vicino di casa, un collega o magari qualche lontano parente allora le cose si complicano e anche rifiutare l’invito potrebbe essere un’opzione.

Ecco qualche consiglio per rifiutare un invito ad un matrimonio con eleganza ed educazione:

  • Se vi consegnano l’invito di presenza non comportatevi come se fosse l’invito ad un funerale e non cominciate ad accampare scuse perché siete nel panico. Ringraziate e congratulatevi.
  • Non inventate scuse sempre più grosse perché è chiaro che sono bugie.
  • Ringraziate per l’invito e dite agli sposi che non potete partecipare perché per quel giorno avete già un impegno importante, potete dire quale ma non è indispensabile scendere nei dettagli.
  • L’invito lo potete rifiutare al telefono o di presenza, è poco elegante usare le mail o i messaggi, anche se è più facile.
  • Non rifiutate l’invito all’ultimo momento, ditelo agli sposi prima possibile in modo che possano annullare bomboniere e ristorante per voi senza penali.
  • Anche se non andate al matrimonio fate lo stesso un regalino, non occorre spendere cifre esorbitanti ma cercate di attenervi alla lista nozze.