La ricerca compulsiva dell’anima gemella

La ricerca compulsiva dell’anima gemella a volte può essere controproducente, ecco quando è meglio fermarsi

La ricerca spasmodica di un fidanzato è sempre un’arma a doppio taglio, da un lato aumentiamo le nostre probabilità di fare centro, dall’altro ci confrontiamo con delusioni continue, con uomini sbagliati e situazioni poco carine e questo può farci perdere le speranze o impedirci di valutare bene chi abbiamo di fronte. Il dating è sicuramente una buona opportunità ma dobbiamo capire quando è il momento di prenderci una pausa o almeno rallentare.

  • Dopo un tot numero di appuntamenti falliti è naturale iniziare a perdere le speranze, dovete imparare ad essere più selettive a monte.
  • Le app sono un ottimo strumento ma non bastano, non limitatevi a quelle perché rischiate di perdere il contatto con la realtà.
  • Quando il dating è troppo vi ritrovate a giudicare tutti e troppo in fretta e a dare giudizi sbagliati su persone che magari potrebbero essere interessanti.
  • Vi entusiasmate per ogni uomo che incontrate e puntualmente ci rimanete malissimo quando le cose non vanno come nei vostri sogni.
  • La vostra autostima viene minata da tutte queste conoscenze fallimentari.
  • Siete talmente proiettate verso gli uomini che rischiate di dimenticarvi di voi, delle vostre amiche e di tutte le cose che vi piace fare.

via | vanityfair

Ultime notizie su Psicologia

Tutto su Psicologia →