Qual è l’età giusta per sposarsi (e non divorziare)?

Qual è l’età giusta per sposarsi? Consigli e dritte per arrivare pronti al matrimonio e non solo all’età giusta

Qual è l’età giusta per sposarsi? Su questo argomento sono state fatte statistiche su statistiche, studi, ricerche, sondaggi, raccolta dati, tesi e tesi, ma la verità è che nel matrimonio – come nella vita – ci vuole solo un po’ di fortuna. Bisognerebbe ascoltarsi e capire quello che stiamo vivendo, quello che vogliamo e a che quota sotto i nostri desideri ci stiamo muovendo. Uno studio condotto da Nick Wolfinger, un sociologo dell’Università dello Utah ha decretato che l’età giusta per convolare a nozze, senza rischiare di divorziare subito dopo, è tra i 28 e i 32 anni.

In questa fascia di età, in teoria, si è più propensi ad adattarsi e ad impegnarsi, queste però non sono verità assolute perché cambia tutto da caso a caso. Chi si sposa prestissimo magari poi dopo 10 anni vuole ritrovare la propria indipendenza, chi si sposa dopo i 40 è poco propenso ad adattarsi, chi lo fa a 50 lo fa per ripiego. In realtà sono tutte mere supposizioni, quello che conta è sapere cosa vogliamo e non accontentarci del primo passa per paura di restare da soli. Bisognerebbe essere onesti con se stessi perché nel 95% dei casi i segnali ci sono tutti, solo che li ignoriamo perché è più comodo.

Detto questo, qualche anno di convivenza è sempre una cosa buona e giusta!

Ultime notizie su Psicologia

Tutto su Psicologia →