Partner anaffettivi: 5 consigli per gestirli senza farsi male

Avete a che fare con un partner anaffettivo? Ecco come gestire questo tipo di relazione

Amare qualcuno e non essere ricambiati allo stesso modo è una delle cose più tristi e dolorose, si sta insieme, si ha anche una relazione duratura, ma è come se si fosse una lastra di vetro tra voi, come se ci fosse un punto oltre il quale non si può più accedere. I partner anaffettivi, pur non facendolo di proposito, spesso fanno soffrire moltissimo, sono freddi e rigidi e incapaci di dimostrare i propri sentimenti, di lasciarsi andare e donarsi completamente. Non decidiamo di chi innamorarci e spesso l’anaffettività viene fuori con il tempo, nella maggior parte dei casi ci si ritrova innamorate di una persona che non riesce a metterci al primo posto.

Ma come si fa a gestire un partner anaffettivo? Come si può instaurare una relazione felice e appagante?

  • Partiamo dal presupposto che il vero partner anaffettivo vi ama, ma a modo suo, offre il suo massimo, che magari non eguaglia il vostro, ma è pur sempre tutto ciò che riesce a dare. Accettare questa situazione e conquistare terreno nel tempo, consente di avere una vita felice, seppur con qualche compromesso.
  • Le persone anaffettive spesso lo sono per natura, per educazione o perché in famiglia sono abituate a vedere questo, una relazione intima sconvolge tutto e quindi è come se dovessero imparare da zero un nuovo modo di rapportarsi agli altri e non è facile. Sono i casi in cui il vero amore può davvero fare la differenza e far saltare tutte le nostre difese.
  • Quando il partner è anaffettivo perché è egoista la cosa cambia, è come se volesse tenersi a distanza di proposito ed in questi casi è meglio valutare bene chi si ha di fronte.
  • Capita anche di scontrarsi con delle persone che non dimostrano affetto, perché stanno con noi solo per interesse, per passarsi in tempo e in attesa di qualcosa di meglio, li riconoscerete perché non sono mai generosi o gentili e vi fanno sentire di essere provvisorie nella loro vita. Lasciateli e andate via, senza più guardarvi indietro.

Stare con una persona che non riesce a donarsi senza riserve è comunque molto doloroso ed è per questo motivo che dovete valutare in modo oggettivo se ne vale la pena oppure no. Nel dubbio scegliete sempre voi stesse e proteggetevi.

Ultime notizie su Psicologia

Tutto su Psicologia →