Italia Design_kit di Davide Radaelli

Italia: Design_kit è un’iniziativa di designerblog, una serie di interviste, che si propone di creare una geografia del panorama del giovane design italiano, evidenziando quali sono le icone di riferimento della nuova generazione e le direzioni intraprese dalla nuova creatività. Il bello di questa mappa è che si autogenera ogni volta che un intervistato suggerisce

di cuttv


Italia: Design_kit è un’iniziativa di designerblog, una serie di interviste, che si propone di creare una geografia del panorama del giovane design italiano, evidenziando quali sono le icone di riferimento della nuova generazione e le direzioni intraprese dalla nuova creatività. Il bello di questa mappa è che si autogenera ogni volta che un intervistato suggerisce il nome del suo successore.

L’ospite di oggi è l’Industrial, Interior e Graphic designer Davide Radaelli di Milano, invitato da Paolo Lucidi e Luca Pevere di Lucidipevere.

Descrivi chi sei, cosa fai e come ti piace farlo.
Sono Davide Radaelli, nato a Milano nel 1977. Formato come designer al Politecnico di Milano, mi occupo di design in diversi campi, prodotto, allestimenti & interni e comunicazione. Alterno progetti personali a lavori in team con Roberto Perego e Piter Perbellini, con i quali sviluppo progetti di allestimenti e interni. Ho tenuto lezioni su invito in scuole di design e sono tuttora cultore della materia al Politecnico di Milano. Al design affianco la produzione musicale. Tra tutta la musica che ho scritto, ci sono dei brani che sono stati inseriti in colonne sonore di programmi tv, cortometraggi, compilation musicali e siti web. Sono stato lo scenografo del film italiano “Tre lire, primo giorno”.

Parlaci di un’esperienza che ha influenzato in modo particolare lo stile e l’anima del tuo lavoro.
Penso di avere più modi espressivi prediletti, il design è uno di questi. Mi permette di dare forma e concretezza al mio punto di vista sul mondo materiale contemporaneo e su i comportamenti umani. La musica è un altro modo espressivo che amo ma porta ad una ricerca diversa. Non ricordo di un’esperienza scatenante, non credo ci sia mai stata. Oppure c’è stata, ma potrei averla rimossa. Posso dire che il lavoro di uomini e donne eccellenti di ogni tempo è un insegnamento costante, una fonte di ispirazione.

Presentaci il tuo progetto più interessante, quello a cui tieni di più, quello che più ti rappresenta.
Diversi progetti hanno diversi punti di forza. Se devo scegliere un lavoro, direi Bookshape, oggetto-libreria prodotta da Gspot. Progettata nel 2007 per essere realizzata in plexiglass utilizzando la tecnologia del taglio a laser, è costituita da lastre di metacrilato accoppiate, scavate da sagome di ipotetici libri. Comunque in questa gallery trovate anche il set in alluminio Cut, il Bookmark Doppiogioco, Orol-ogio e Cdick per tenere in ordine i CD. Tutti realizzati da Gspot.

Progetti per il futuro o sogni nel cassetto.
Progetti per il futuro: sesso, alcool e rock n’ roll. Sogno nel cassetto: Più che un sogno direi un’utopia. Penso ad un Italia sana, civilizzata e all’avanguardia.

Qual’è il tuo ‘superpotere’ per far fronte ai momenti di difficoltà.
Ultimamente fatico a superare i momenti di difficoltà.

Raccontaci per quale icona del design faresti follie.
Lampada Toio. Design Achille e PierGiacomo Castiglioni, prod. Flos, 1962. Rappresenta la sintesi di un approccio al design in cui elementi diversi decontestualizzati (il faro dell’auto, la canna da pesca) vengono assemblati e così ricontestualizzati.

Quale consiglio daresti ad un giovane designer alle prime armi.
Dritta 1: Pensa sempre ad un piano B.
Dritta 2: Volendo fare il designer si ha la possibilità di definire la propria figura professionale, cucendola addosso alle proprie qualità e alle proprie passioni. Questo aiuta a dare il meglio di sé e permette di differenziarsi dagli altri designer.

Who’s next?
Il designer di oggi ha scelto per noi l’ospite misterioso della prossima intervista. Prossimamente su designerblog.

Italia Design_kit di Davide Radaelli
Radaelli_orol-ogio Radaelli_cut Radaelli_doppiogioco
Radaelli_bookshape Radaelli_cdick01 Radaelli_cdick02