Donne: sensi amplificati con la gravidanza

Che alcune cose vengano percepite in maniera diversa durante la gravidanza, è risaputo da sempre, e che l’istinto sia una caratteristica speciale delle donne, anche. Secondo uno studio dell’Università di Bristol, pubblicato sulla rivista "Hormones and Behaviour", le donne incinte sono dotate di una sensibilità maggiore, un super senso da cartoni animati che permette di riconoscere negli altri cattive intenzioni o minacce.

Il team di ricercatori guidato dalla dottoressa Rebecca Pearson ha seguito e studiato 76 donne in gravidanza sottoponendole a diversi test: le volontarie hanno osservato sul monitor del computer 60 immagini ed hanno dovuto identificarle tramite le sei emozioni tipo. La prova è stata eseguita due volte, prima della 14° settimana di gravidanza e poi dopo la 34° settimana.

I risultati hanno evidenziato come i volti buoni, cioè quelli che esprimevano felicità o sorpresa, erano individuati correttamente in entrambi i momenti della gravidanza. Al contrario, i volti più negativi con sfumature di rabbia o di paura venivano analizzati con più precisione dalle donne in stato avanzato (34° gravidanza).

Per la dottoressa Pearson queste evidenze sono naturali, nel vero senso della parola. Perché durante la gravidanza, specie nelle ultime settimane, l'organismo della madre è inondato da una gran quantità di ormoni aventi l'effetto di renderla più vigile e percettiva in particolar modo verso le ostilità.

La stessa amplificazione dell’istinto di sopravvivenza per sé stesse e per i futuri nascituri, spiegano gli scienziati, sono riscontrabili in molte specie del regno animale.

  • shares
  • Mail