Mara Carfagna: "Basta con il potere agli uomini. Le donne sanno dialogare di più e con più tatto"



E’ l’ultimo exploit del ministro delle Pari Opportunità durante un’intervista di Repubblica.

"A parlare di riforme sono i vertici dei partiti e dovunque mi giri i vertici sono composti da maschi. Le donne invece servirebbero. Quelle competenti ovviamente. A volte le donne sanno aprirsi al dialogo con maggiore garbo, con più tatto, con una maggiore capacità di ascolto dell'altro''.

E’ in questo modo che Mara Carfagna auspica che il dialogo riparta dalle donne invitando il presidente del Pd Rosy Bindi a dimostrare sensibilità e apertura, due ingredienti "che in una fase come questa possono fare la differenza". Considerando lo status quo attuale, fremiamo tutti di vedere i risultati di questa differenza.

Poi parlando del partito dell'amore evocato dal premier aggiunge:

''La politica è amore, è passione, solo chi la concepisce così riesce a rispettare l'avversario. La battuta di Berlusconi sul partito dell'amore può essere irrisa, può suscitare un sorrisetto ironico, ma il concetto d'amore applicato alla politica è una cosa profonda''.

Sì, infatti, anche Cioccilina la pensava così.

Infine, la Carfagna lamenta il tipico atteggiamento maschile: "voi restate ad occuparvi delle questioni femminili, alle cose serie ci pensiamo noi...".

Sebbene ci siano alcune donne che ricoprano attualmente cariche prestigiose (con più o meno merito), non stupiscono simili commenti, anche se leggendolo mi sono chiesta se è vero che esistono ancora persone che la pensano così. Tuttavia fino a quando continueremo a sentire solo chiacchiere e riflessioni di questo genere - per di più da parte di un ministro - difficilmente le donne acquisteranno maggiore importanza e credibilità politica in uno Stato come il nostro.

  • shares
  • Mail