• Moda

Louis Vuitton campagna pubblicitaria autunno inverno 2014 2015: Serie 1, gli scatti di Annie Leibovitz, Bruce Weber e Juergen Teller

Louis Vuitton esplora nuovi territori con la campagna pubblicitaria autunno inverno 2014 2015 concepita da Nicolas Ghesquière per la sua prima collezione per la Maison, per la prima volta tre differenti fotografi Annie Leibovitz, Bruce Weber e Juergen Teller hanno lavorato insieme per Serie 1. Tutte le immagini sono su Style & Fashion.

Louis Vuitton esplora nuovi territori con la campagna pubblicitaria autunno inverno 2014 2015 concepita da Nicolas Ghesquière per la sua prima collezione per la Maison. Un progetto, unico nel suo genere, che mette insieme un gruppo di fuoriclasse. Per la prima volta in assoluto il lavoro di tre differenti fotografi viene messo insieme in una “Serie”, con l’idea di creare una selezione accurata di immagini ispirati dalla collezione stessa.

I fotografi Annie Leibovitz, Bruce Weber e Juergen Teller hanno accettato di collaborare insieme mettendo ciascuno la propria e potente firma visiva su immagini che sembrano quasi un cortometraggio immaginato da Nicolas Ghesquière. La campagna è infatti nata simultaneamente alla collezione, permettendo agli abiti e alle immagini di dare voce ad una visione comune.

Tre storie fotografiche separate sono state scattate in un giorno, in location molto differenti. Bruce Weber ha fotografato le modelle Liya Kedebe, Jean Campbell e Kirstin Liljegren in uno studio, illuminato a giorno e in una cava di sabbia poco fuori Miami, trasmettendo il senso di libertà che è il tratto distintivo del suo lavoro.

Il padiglione scandinavo all’interno dei Giardini della Biennale di Venezia, fa da potente scenario alle immagini di Juergen Teller, che ritraggono Freja Beha, un’eroina senza paura, che posa vicino ad un prototipo di automobile degli anni ’70. Annie Leibovitz ha scelto di immortalare Charlotte Gainsbourg come uno spirito creativo inserito in un contesto creativo, negli studi degli artisti Ellsworth Kelly e Brice Marden e presso lo Storm King Art Centre a Upstate New York. Ciascuna delle tre storie si ricollega in modo sottile, ma potente, al tema del viaggio, dell’avventura e della creatività, elementi fondanti dello spirito di Louis Vuitton e della filosofia alla base della collezione di Nicolas Ghesquière per la Maison.

Indipendenti, forti e bellissime, le donne scelte per la campagna riflettono la personalità della donna Louis Vuitton, eroina protagonista del proprio viaggio. Oltre che modelle, quelle ritratte sono personalità con una propria personale espressione: donne in movimento, che trascendono dalle proprie azioni. Freja Beha ha aperto la sfilata della Collezione Autunno/Inverno 2014-15, divenendo la prima donna a vestire le creazioni di Nicolas Ghesquière per Louis Vuitton.

Il forte legame che c’è fra Charlotte Gainsbourg, Nicolas Ghesquière e Louis Vuitton ha fatto sì che lei fosse una scelta ovvia per la campagna. L’attrice e cantante si mostra rilassata e libera nella propria bellezza naturale. Le tre storie sono state scattate con luce naturale, richiamando il day light della sfilata, con un minimo ritocco finale. Così come i capi chiave della Collezione Autunno/Inverno 2014-15, le immagini ritraggono dettagli degli accessori: dagli stivali in pelle Epi, alla borsa Alma in pelle Losange passando per la nuova e preziosa borsa Petite Malle.

Concepita come un’avventura innovativa, mai vista prima in una campagna per una grande casa di moda, la “Serie” porta la firma dello styling di Marie-Amélie Sauvé e della direzione artistica di Ronnie Cooke Newhouse di House + Holme, che sottolinea l’innovatività del progetto, che si discosta dal tradizionale linguaggio di moda e si dirige verso il campo dell’arte, dichiarando: “Questa non è semplicemente una campagna, questo è un vero viaggio”.

Le immagini di Annie Leibovitz, Bruce Weber e Juergen Teller saranno pubblicate come una serie di doppie pagine, mescolate tra loro, con il titolo di “Series 1”, sottotitolate “una serie originale di fotografie”, con il nome di ciascun fotografo indicato nella didascalia.

Messi insieme, questi tre approcci fotografici molto diversi, ricreano un corpo di lavoro coerente che esprime la visione forte di una Maison come Louis Vuitton. Il titolo “Series 1” suggerisce in modo chiaro che la campagna sarà la prima di un processo in evoluzione. La data e la stagione sono volontariamente assenti, riflettendo il focus di Nicolas Ghesquière sull’eleganza senza tempo come costante nel suo viaggio da Louis Vuitton. Come ha dichiarato nella lettera che ha presentato ai giornalisti in occasione della sua prima sfilata: “Timeless is now”.

Louis Vuitton campagna pubblicitaria autunno inverno 2014 2015: Serie 1, gli scatti di Annie Leibovitz, Bruce Weber e Juergen Teller

Louis Vuitton campagna pubblicitaria autunno inverno 2014 2015: Serie 1, gli scatti di Annie Leibovitz, Bruce Weber e Juergen Teller

LEGGI ANCHE

Louis Vuitton, campagna pubblicitaria PE 2014: le muse di Marc Jacobs, Deneuve, Gisele e Coppola

Louis Vuitton vetrine Rinascente Milano: protagonisti i dinosauri, enormi scheletri preistorici in oro, le foto

Sfilate Moda Parigi 2014: Louis Vuitton e il debutto di Nicolas Ghesquiere, la classe senza tempo

Louis Vuitton Monogram: l’icona e gli iconoclasti reinterpretano il logo iconico della Maison da Karl Lagerfeld a Christian Louboutin